Il Rotary premia le Forze dell’Ordine

Il Rotary Caserta Terra di Lavoro 1954, tra i più antichi d’Italia e il primo nella provincia di Caserta, presieduto da Silvana Gramegna, torna in presenza con le sue attività onorando le Forze dell’ordine. Venerdì 18 giugno, tenendo fede ad una tradizione pluridecennale, saranno premiati uomini che si sono distinti nell’esercizio delle loro attività. Saranno insigniti del riconoscimento la vedova del luogotenente dei carabinieri, Baldassarre Nero, morto di Covid nello scorso marzo, «per le preziose indagini – dice la presidente Gramegna – condotte anche nel Parco Verde di Caivano, poi sarà la volta del capitano della Guardia di Finanza, Pietro Gentile, per l’impegno profuso nella lotta contro i crimini ambientali nella nostra terra ed quindi premio alla carriera a Natale Argirò, dirigente Generale della Polizia di Stato, poiché si è sempre distinto nella lotta al crimine. Consegneremo quello che è il massimo riconoscimento rotariano, la Paul Harris Fellow, alla Caserma Garibaldi, nella persona del comandante, il generale Massimiliano Quarto. Nel giorno della festa dei Bersaglieri, il club ha voluto tributare un onore alla Brigata per il suo impegno a Caserta nella somministrazione dei vaccini contro Covid. Solo con l’intervento delle professionalità, dell’organizzazione e delle risorse della sua struttura, Caserta è ora ai primi posti per numero di vaccinati. È un riconoscimento doveroso e grato del Rotary Caserta Terra di lavoro 1954 anche a nome della città». “Paul Harris Fellow” è la massima onorificenza rotariana; il suo nome è in onore di Paul Harris il fondatore del Rotary. L’onorificenza fu istituita nel 1947, alla morte del fondatore (in quell’occasione i rotariani contribuirono con un versamento alla Fondazione Rotary di 2 milioni di dollari). Il P.H.F. viene attribuita dal Club su parere del Consiglio Direttivo a Soci del Rotary ed anche a personalità non rotariane od associazioni ed enti che si distinguono particolarmente per l’attività di servizio.

La Presidente

Prof.ssa Silvana Gramegna

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *