Il sindaco Cicala stanzia 15.000 euro per la fornitura dei libri di testo per gli alunni delle scuole medie

“Approvazione fornitura libri di testo anno scolastico 2014-2014”

In attesa che la Regione Campania approvi il piano di riparto tra i comuni, dei fondi per la fornitura gratuita totale o parziale dei libri di testo per l’anno scolastico 2014/2014, in favore degli alunni appartenenti a famiglie meno abbienti che frequentano la scuola dell’obbligo e quella superiore, l’Esecutivo cittadino, sotto la guida del Sindaco Gabriele Cicala, ha approvato la deliberazione nr. 81 del 18 settembre 2014, avente ad oggetto: “Approvazione fornitura libri di testo anno scolastico 2014-2014”. Il comune sammarchese nel redigendo Bilancio Preventivo 2014 ha deciso di stanziare la somma di 15.000 euro per l’assegnazione dei buoni libro agli alunni frequentanti le scuole medie inferiori e che tale impegno è stato determinato sulla scorta delle somme corrisposte negli anni precedenti. Il comune provvederà alla corresponsione delle somme in seguito alle richieste che saranno trasmesse all’ufficio Pubblica Istruzione, da parte dei dirigenti scolastici che provvederanno a raccogliere le autocertificazioni dei genitori interessati, rientranti nel reddito al valore I.S.E.E. anno 2014 (riferito ai redditi anno 2013) non superiore a 10.633 euro. L’Ente di Via Foresta ha, altresì, stabilito i criteri per poter procedere alla predetta assegnazione in favore degli alunni avente diritto individuando le quattro fasce di reddito qui di seguito riportate: 1) reddito zero; 2) da Euro 01 a Euro 3.544,00; 3) da Euro 3.544,01 a Euro 7.088,00; 4) da Euro 7.088,01 a Euro 10.633,00, stabilendo che agli alunni che rientreranno nella prima fascia di reddito verrà attribuito il 100% della spesa per l’acquisto dei libri, a quelli che rientreranno nella seconda fascia verrà attribuito il 75% a quelli che rientreranno nella terza fascia verrà il 60% e a quelli che rientreranno nella quarta fascia verrà il 40%. Secondo le disposizioni della Giunta Regionale della Campania, ai fini della predisposizione della graduatoria degli aventi diritto, in presenza di attestazione ISEE pari a zero perché relativa a redditi esonerati (non soggetti ad Irpef), oppure in presenza di un nucleo familiare che non avrà percepito redditi nell’anno 2011 o nelle condizioni di cui al punto precedente, il comune richiederà ai dichiaranti di attestare e quantificare – pena l’esclusione dal beneficio – le fonti e i mezzi dai quali il nucleo familiare ha tratto sostentamento.
Nunzio De Pinto

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *