La 3a Fiaccola della Pace ha siglato il “Patto di Pace” con la Dirigente scolastica dell’I.C di Alife De Girolamo, ed inaugurato la “Panchina della Pace e della Nonviolenza” .

 ALIFE(CE)- La Fiaccola della PACE che commemora i 100 anni della triste guerra, giunta alla 3a edizione, ha rinnovato il “Patto di Pace” con la Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo statale di Alife, Bernarda De Girolamo, riconfermando il titolo di “Scuola di Pace” del III Millennio e ha inaugurato quest’anno la “Panchina della PACE e della Nonviolenza”, che il “Movimento per la Pace” ha inteso affidare alla Città come gesto d’amore verso la propria Comunità. Essa ha l’obiettivo di lanciare un chiaro messaggio contro tutte le violenze di genere: bullismo, cyberbullismo, baby gang, omofobia, razzismo, violenze ambientali, violenze familiari, stalking, femminicidi. La Panchina della Pace inoltre, benedetta da Don Marcello Gallo, collaboratore della Cattedrale, è stata dedicata alla memoria della Mamma Coraggio Stefania Formicola, martire di femminicidio ( Premio per la Pace Donna Coraggio ed.ne 2017) che dell’amore e della famiglia aveva fatto il suo baluardo di vita, fino a perdonare colui che brutalmente gliela tolse. Sono stati presenti come Ospiti d’onore i familiari di Stefania con la madre Adriana Esposito, la sorella Fabiana e la zia criminologa Dott.ssa Antonella Formicola.
Presenti ufficialmente alla manifestazione in veste Istituzionale: la Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo prof.ssa Bernarda De Girolamo, il Vice Prefetto della Provincia di Caserta Dott. Stefano Italiano, Il Consigliere provinciale Gianluigi Santillo, il Co.S.Int (Corpi Sanitari Internazionali Croce Rossa Garibaldina, Forze Internazionali di Soccorso e di Pace ) da Roma, con il Comandante Generale Alessandro Della Posta. Comune di Marzano Appio “Città per la Pace”, con la Consigliera Comunale alla Pubblica Istruzione e Cultura, Rossana Carcieri delegata alla Pace e ai Diritti Umani; Associazione Combattenti e Reduci ( sez. P. Matese) con il Presidente Raffaele Civitillo, insieme ai soci Mimmo Civitillo, Armando Basileo e il portastendardo Luigi. Presidente e Vice Presidente del Movimento per la Pace, Ente promotore della storica mobilitazione della Fiaccola della Pace: Agnese Ginocchio e Gino Ponsillo con il socio prof. Carlo Pastore. 
Presenti ancora le associazioni: Legambiente Matese, il Gruppo il “Laboratorio dell’Elefante”, Circolo 3a età Alife con il Presidente Franco Moltalbano, il Centro antiviolenza di Piedimonte Matese con Federica Zazzarino. Tutti concordi nel ribadire che la violenza e i femminicidi vanno scongiurati con una massiccia opera di educazione scolastica partendo dal risanamento delle famiglie.I giovani alunni dell’Istituto Comprensivo, hanno sfilato con le magliette bianche sulle quali vi è stata stampata la bandiera della Pace ed il testo dell’art.11 della Costituzione. Durante la marcia per la Pace che ha attraversato le strade principali della Città, hanno fatto due soste, in Piazza della Liberazione e in Piazza Vescovado, durante le quali hanno declamato letture e riflessioni che hanno sviluppato con le loro maestre, coordinate dalla docente referente del progetto Teresa Macaro, e realizzato un cartellone sul quale sono stati riportati i messaggi dell’ Unesco per una “cultura di Pace” da diffondere a livello mondiale, ed esibito disegni con le bandiere della Pace e colombe bianche realizzate a mano con la carta. Davanti all’Albero della Pace in via Volturno poi, dov’è terminata la manifestazione, hanno eseguito un canto finale sulla Pace. “Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo imparato l’arte di vivere come fratelli”. “La Pace non è un sogno, ma può divenire realtà se siamo tutti a lavorare insieme per realizzare questo sogno”. “Vogliamo un mondo di Pace. Aiutateci a costruire la Città dei nostri Diritti di bambini e di adolescenti”. Hanno esordito i giovanissimi occupando le piazze della città per far udire a tutti le loro voci innocenti. Parola d’ordine viva la Pace, abbasso la guerra! Come educatori, genitori e insegnanti, abbiamo il dovere di ascoltare la loro voce e di impegnarci per assicurare loro un futuro certo e non impossibile. Una Comunità e una politica senza Pace è destinata a non durare. Facciamo si che invece accada il contrario.
Si ringrazia per la disponibilità mostrata il Comando Vigili Urbani per il servizio ordine e sicurezza, il prof. Enzo Coluni per il servizio tecnico audio, le docenti ( referente maestra Teresa Macaro) dell’ Istituto Comprensivo per l’eccellente lavoro svolto con gli alunni, il settore tecnico amministrativo Area A.T.A. del Comune di Alife: Ing. Pietro Correra, Ing. Raffaele D’Abbraccio con il funzionario Franco Cirioli, per la disponibilità e le autorizzazioni rilasciate per il corretto svolgimento della manifestazione e la collocazione della Panchina della Pace, il Commissario prefettizio del Comune di Alife Dott.ssa Anna Manganelli, la Ditta “Edil Flagiello Brico” per aver donato la Panchina, Don Marcello Gallo per la pronta disponibilità mostrata e Media TV per il video reportage della manifestazione. Per il reportage completo visitare la pagina pubblica Fb: “La Fiaccola della Pace del III Millennio”


12









35
48
67
89
1012
1314
1516
1718
1920
2122
2324
2526
27

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *