La denuncia di Caserta Kest’è Giovani: Liceo Diaz di Caserta senza luce

IL SILENZIO DELLA PROVINCIA DI CASERTA E DEL D.S. LUIGI SUPPA .

BY GIOVANNA PAOLINO
Al Liceo Scientifico Diaz di Caserta, da oltre 20 giorni, manca l’energia elettrica alle aule ubicate al primo piano. Nessuna delle Istituzioni preposte provvede a risolvere il problema : ne’ il Dirigente Scolastico Luigi Suppa , ne’ la Provincia di Caserta ente legittimato alla gestione degli istituti secondari superiori.
A pagare lo scotto di questa situazione , che non possiamo definire di ” buona scuola “, sono gli studenti.
La segnalazione viene dall’Associazione ” Caserta Kest’e’ Giovani” di cui e’ Coordinatrice Alessandra Cervelli.
Questi i fatti.
Il Liceo Diaz di Caserta e’ dislocato su tre piani, oltre un piano rialzato dove sono allocati i laboratori informatici. Ebbene , da oltre 20 giorni , il primo piano dell’istituto , dove sono sistemate circa 20 classi, e’ privo di energia elettrica. Stiamo parlando di circa 500 studenti , che versano le tasse scolastiche , e che non sono tutelati nel diritto allo studio e nel diritto alla salute.
Gli studenti hanno rivolto istanza alla Provincia di Caserta, il cui Consigliere Provinciale con delega all’ edilizia scolastica e’ Stefano Giaquinto. La Provincia ha risposto che non puo’ provvedere a risolvere il problema perche ‘ in stato di dissesto finanziario.
I ragazzi, allora, si sono rivolti al Preside SUppa il quale ha dichiarato la propria indisponibilita’ ad intervenire essendo l’immobile, e, dunque, il contatore dell’energia elettrica di proprieta’ della Provincia di Caserta.
Gli studenti, intanto, pagano i disagi di questa situazione . ” Siamo costretti ad effettuare rotazioni fra le varie aule – dicono – soprattutto quando nelle nostre classi non arriva la luce esterna a causa anche del tempo uggioso. Approfittiamo delle aule le cui classi sono in palestra per l’ora di educazione fisica o nei laboratori informatici”.
Ma non e’ tutto.
Gli studenti di tutto il liceo Diaz, circa 1300, si sono offerti di acquistare il nuovo contatore dell’energia elettrica liberando da tale onere sia la Provincia di Caserta sia la Dirigenza dell’Istituto.
A questo momento nessuna risposta dalle istituzioni coinvolte.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *