LA FAVOLA DELLA VITA II: LA PORTA DELLE STELLE

Franco Pastore .

Ὅστερ ένα εικόνα, ένα φωτογραφία χαμένη

A.I.T.W. edizioni

LA FAVOLA DELLA VITA II: LA PORTA DELLE STELLE

Come una immagine, una foto smarrita

Ode in versi di FRANCO PASTORE

Accademia delle Scienze di Roma

Postfatio dott. prof. Alberto Mirabella Scrittore – saggista e critico A.I.T.W. edizioni – novembre 2021 COD EBOOK: GGKEY:LNG81U92WTF

Ὅστερ ένα εικόνα, ένα φωτογραφία χαμένη

Come una immagine, una foto smarrita

LA FAVOLA DELLA VITA II: LA PORTA DELLE STELLE

1. Come una favola di gioia infinita, è da bambino che sogni la vita. Sogni l’amore, con tanti progetti, sembra ch’il sole, di mattina, t’aspetti.

5. Poi, c’è la mamma, che t’ama e sostiene, con la famiglia, che ti vuole gran bene. Sei sano, forte, non temi la sorte e corri avanti, nel tempo che fugge, come un nocchiero sul mare, che rugge.

10.Ma, lentamente, si cambia la scena e verso il nulla la vita ti mena: la luce scema, il tempo condanna, nemmeno l’ombra rimane di mamma.

14. Poi, piano piano, tutto si spegne e perdi ogni cosa: la vita coi sogni; tu, fino all’ultimo, t’aggrappi a qualcosa, ma è tutto inutile, più nulla è di rosa.

18. Come un’immagine, una foto smarrita, scompari dal mondo e via dalla vita: il sipario si chiude la tua fiaba è finita.

21. Il ricordo? Anch’esso scompare e svanisce lentamente nel tempo, inghiottito dall’ombra che prende la vita, chi sei, chi sei stato, con tutto ciò che da te era nato.

26. È un sogno? E di chi?… Chi ha sognato, se tutto è andato perduto? Ora, che vivo ancora, mamma è un sogno che rulla, domani, … svaniremo nel nulla.

31. Un altro giorno ha spento la luce, l’alba diverrà presto mattina. Il vento fa sentire la sua voce, la strada va nell’ombra un po’ giallina.

35. Sul mare, qualche lampo all’orizzonte, del cielo lampeggia la sua fronte; solo poche macchine, nella città che tace, mi si chiudono gli occhi … ed è la pace.

39. La favola continua questa notte, come bambini corrono i miei sogni, raggi di luce, immagini prodotte, come riflessi azzurri nelle grotte.

40. La mente ritorna nel passato e l’animo si nutre di ricordi: non solo cose semplici sognate, con ansie e carezze vagheggiate, anche motivi di musiche ascoltate. Anni novanta: Franco Pastore con mia madre Dora e mia figlia Dorian.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *