La Fiaccola della Pace a Grazzanise per la Festa della Repubblica.

Chiude in bellezza l’anno scolastico all’insegna dell’impegno per la Pace.

“LA SCUOLA CHE EDUCA ALLA PACE È VERA SCUOLA”.

Anche Grazzanise ha l’Albero della Pace. L’Istituto Comprensivo”Grazzanise – S. Maria la Fossa” diretto dalla bravissima Preside Roberta Di Iorio (referente progetto prof.ssa Carla Piscopo) chiude in bellezza l’anno scolastico accogliendo la terza tappa ( 5a complessiva, tra le tappe di Grazzanise, Santa Maria la Fossa e Brezza, i due comuni e la frazione, dove sono presenti i plessi staccati della scuola) della “Fiaccola della Pace” dedicata ai 100 anni della grande guerra, con una grande Marcia per la Pace, che ha attraversato le strade cittadine, a cui hanno partecipato il Plesso V. Da Feltre della scuola dell’ infanzia, il Plesso Don Milani della scuola primaria ed il Plesso “Gravante” della scuola secondaria di 1° grado di Grazzanise, La Dirigente scolastica Di Iorio, nel salutare i presenti, ha ricordato l’importanza come Scuola di essere Maestra educatrice ed insegnare i valori della Pace e della fratellanza, indispensabili per la convivenza civile pacifica. “Anche quest’anno- ha fatto sapere la Dirigente DI Iorio- abbiamo voluto fortemente che la manifestazione si potesse svolgere, quale segno di continuità e in linea con il Patto di Pace sancito negli anni precedenti e che oggi viene riconfermato”. E’ stato quindi nuovamente siglato rta Movimento per la Pace e Dirigente dell’Istituto Comprensivo “Grazzanise- S. Maria La Foissa”( sede di Grazzanise), come stabilito dal cerimoniale dell’evento, il “Patto di Pace”, attraverso il quale è stato ri-confermato il titolo di “Scuola di Pace” del III Millennio.
La Fiaccola della Pace, in concomitanza con la vicina data, ha voluto ricordare anche la 73a Festa della Repubblica democratica che ripudia la guerra, ribadendo l’importanza di difendere sempre gli alti valori della democrazia, della libertà e della giustizia, che sono stati difesi dai nostri padri che diedero la vita per farci vivere giorni di Pace. “Occorre ricordare che nelle nostre azioni, bisogna essere sempre esemplari e di dare il buon esempio perché se ci si comporta bene si otterranno frutti di Pace, se invece si segue la strada della violenza e dell’ intolleranza si andrà per il verso sbagliato. Chi sceglie la Pace costruisce ponti tra gli uomini abbattendo divisioni, odio, razzismo e violenze d’ogni genere. Dall’affermazione del valore della Pace nelle nostre azioni, che è pratica della nonviolenza, possiamo sperare di costruire un futuro certo e non impossibile”. Ha ricordato la Presidente del Movimento per la Pace Agnese Ginocchio. Quindi, sono stati letti dagli alunni dei plessi della scuola alcuni pensieri sulla Pace, articoli tratti dalla Costituzione e dalla Carta universale dei diritti umani. Proprio quella Costituzione che fu scritta con il sangue dei nostri padri che diedero la vita durante le guerre di Resistenza, oggi più che mai diventa attuale e urgente, perché in essa è sancito il nostro impegno per la Pace”, hanno ricordato le Istituzioni presenti. Dopo la sigla del “Patto di Pace” e la lettura di una parte dell’appello declamato dalla Dirigente scolastica, è stato sottoscritta la solenne “Dichiarazione di Pace” a 100 anni dalla prima guerra mondiale, sottoscritta dalle Istituzioni presenti: Preside Di Iorio, Assessore Gabriella Parente, delegata del Sindaco Vito Gravante, delegata delle Associazioni, prof.ssa Carla Piscopo, e Presidente Movimento per la Pace. A seguire è stato messo a dimora in un vaso simbolicamente, davanti al Monumento ai caduti dove si è svolta la parte finale della manifestazione, l’Albero della Pace ( che verrà piantumato definitivamente nell’area antistante la sede della Scuola), il monumento vivo sempreverde simbolo della memoria storica, dedicato ai 100 anni della grande guerra e dedicato alla memoria di “tutti i caduti e delle vittime delle guerre, stragi, attentati, criminalità, terrorismo, violenze e mafie, di Grazzanise e nel mondo, dai 100 anni ad oggi”. Quando la Scuola diventa maestra dei valori Pace e di accoglienza è Scuola vera. La manifestazione si è conclusa con il lancio al cielo di palloncini colorati quale espressione dei propri desideri di Pace e di fratellanza universale da parte di tutti gli alunni della scuola.

“Chi sceglie la Pace è un costruttore di ponti che ha risposto esattamente al disegno per cui è venuto su questa terra. ?
Chi invece sceglie l’opposto, come essere umano ha fallito.
In alto la Pace!

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *