La grande vela torna sul lungomare

di MARCO CAIAZZO

Dal 16 al 20 settembre, il lungomare napoletano ospiterà la grande vela. Appuntamento con il Campionato italiano Classi Olimpiche (Cico) che torna a disputarsi nelle acque del Golfo di Napoli dopo 7 anni. Per come è concepito, l’evento assomiglia alle World Series di America’s Cup: punto di partenza ed arrivo delle regate sarà la Rotonda Diaz, mentre un villaggio eventi darà ai cittadini la possibilità di avvicinarsi al mondo della vela.

Non solo gare, dunque: i cinquemila metri quadri del villaggio ospiteranno numerose iniziative, su tutte la mostra fotografica sulle regate olimpiche disputate a Napoli nel 1960 e una serie di stand promozionali della Federvela, dell’università Parthenope che allestirà anche una postazione meteo, dei Circoli organizzatori e della Marina militare. “Napoli e la vela – commenta Carlo Croce, presidente federale – hanno uno stretto legame grazie anche alla proficua sinergia tra tutte le realtà coinvolte e alla piena consapevolezza delle istituzioni locali rispetto all’importanza di questa manifestazione”. Il Comitato organizzatore della manifestazione è stato coordinato dalla quinta Zona Federvela e formato dai tre circoli nautici: il Circolo del Remo e della Vela Italia, il Reale Yacht Club Canottieri Savoia e il Club nautico della Vela.

Imponente l’organizzazione anche in mare: i cinque campi di regata che si estenderanno da Castel dell’Ovo a Capo Posillipo vedranno la presenza di oltre 250 atleti, compresi gli azzurri della Nazionale. Gli atleti si contenderanno i titoli italiani delle dieci classi olimpiche (Laser Standard e Radial, Finn, 49er, 49 er FX, RS: X M e F, 470 M e F, Nacra 17) e dalla classe paralimpica 2.4 mR. “Siamo convinti – ha detto il sindaco de Magistris – che gli atleti sapranno infiammare i tanti turisti presenti in città e i napoletani. Queste immagini faranno il giro del mondo e avranno un buon effetto sulla crescita economica della città perché siamo certi che lo sport è un ottimo attrattore e promotore d’immagine”. Il sindaco ha ribadito la disponibilità di Napoli a essere campo di gara delle discipline in mare qualora l’Italia si aggiudicasse le Olimpiadi 2024.

Il programma prevede la cerimonia di apertura mercoledì 16 alle ore 19 sul lungomare. Giovedì 17 a mezzogiorno il segnale di avviso della prima prova: si prosegue fino a domenica 20. Su Canale 21 ogni sera le sintesi delle regate e approfondimenti.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *