La più brutta Volalto della stagione si arrende alla Corpora Aversa

(Antonio Luisè) – Partita totalmente da dimenticare. La più brutta Volalto della stagione si arrende ad una Corpora Aversa apparsa, invece, decisamente in gran spolvero. In questi casi è sempre difficile capire dove cominciano i meriti dei vincitori o le mancanze degli sconfitti. Comunque sia, il derby è stato meritatamente vinto da Aversa.
Tanto bella e grintosa fu la formazione rosanero contro Trento, tanto abulica, fallosa, prevedibile è stata contro Drozina e compagne.
Partita vera si è avuta solo nel primo set dove le ragazze di coach Monfreda sono riuscite a rimanere in scia delle rivali. Poi si è spenta la luce. Un totale black out, una incantesimo che ha addormentato la squadra. Purtroppo, però, non è arrivato nessun principe azzurro a svegliare le leggiadre volaltine, ma l’esultanza dei tifosi avversari che festeggiavano il successo della loro squadra. Peccato. Poteva essere la sfida del definitivo rilancio in classifica. Ora arrivano tre partite delicate: Pavia, Olbia e Club Italia. Qui bisognerà tenere gli occhi ben aperti.

La cronaca

In una cornice di pubblico degna dell’importanza della sfida e sotto gli occhi delle telecamere Rai, le due squadre cominciano subito a ritmi elevati. Il set vive un sostanziale equilibrio. Il punteggio, di volta in volta, premia sia l’una che l’altra squadra. Si arriva alle fasi topiche del parziale. La Volalto piazza un break e si porta sul 20-22. Poteva essere lo scatto decisivo per la vittoria del set e forse anche per scrivere una storia diversa a questo disgraziato match. Le casertane, però, si fermano qui. Errori in battuta ed in ricezione lanciano la Corpora alla vittoria. 25-22

Secondo set

Aversa va subito avanti 4-1. Monfreda cerca di scuotere le compagne. Inserisce Gagliardi per Torchia, ma la musica non cambia. La Corpora comanda la sfida, incrementa il suo vantaggio. Trova prateria in attacco e difende con incredibile facilità sulle bocche da fuoco rosanero. E’ un monologo. 25-14.

Terzo set

Discreto equilibrio nel terzo parziale con le rosanero che cercano di scuotersi dall’incredibile torpore che l’attanaglia. Al primo time out tecnico, però, la Corpora è avanti di 3. Uno svantaggio normalmente colmabile, non, però, per la Volalto di stasera che ancora una volta si smarrisce, perde continuità in attacco lasciando man mano campo e iniziativa ad Aversa. Le padrone di casa al quale va, però, il merito di aver giocato una ottima gara, non calano di intensità, ringraziano e vanno a vincere set e partita. 25-14. L’incubo è finito. Domani è un altro giorno.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *