La solitudine di Francesco.

Nel libro “La solitudine di Francesco. Un papa profetico, una chiesa in tempesta”  Editori Laterza, l’autorevole vaticanista Marco Politi descrive uno spaccato drammatico della vicenda del papa e, insieme, della Chiesa. La scrittura è limpida, gradevolmente narrativa, il contenuto decisamente drammatico.

L’autore precisa che nel cattolicesimo è in corso una guerra sotterranea per mettere Francesco, il pontefice riformatore, con le spalle al muro. Preti, blogger e cardinali conducono un’opera sistematica di delegittimazione e, mese dopo mese, si va compattando un fronte conservatore con notevole forza organizzativa e mediatica. Debole, invece, è la mobilitazione dei sostenitori della linea riformatrice di Francesco: vescovi e cardinali si affacciano poco sulla scena per difendere il papa e appoggiare gli obiettivi di cambiamento. Spira un vento di forte opposizione: “Vogliono un altro conclave”, dice il cardinale Kasper.

Francesco ha cambiato i rapporti con ortodossi, luterani, musulmani e Cina. Su pace, ambiente, giustizia sociale è un’autorità morale mondiale. Ma anche lo scenario internazionale si è fatto più complesso: l’America di Trump respinge gli accordi su clima e migrazioni, temi non negoziabili per il pontefice; in Italia, intanto, su migranti e integrazione circola un populismo anti-papale; in Europa orientale divampa un cattolicesimo xenofobo.

Altre preoccupazioni incombono. La Chiesa è travagliata dalla piaga degli abusi sessuali, dalla insoluta questione del ruolo delle donne, dal sensibile calo delle vocazioni. Confessa il gesuita Antonio Spadaro, intimo collaboratore di Francesco: “E’ un pontificato drammatico in cui ci sono cardinali che attaccano il papa e atei che lo sostengono”.

Marco Politi, autore del volume, è a livello internazionale uno dei maggiori esperti di questioni vaticane. Nel 2004 con un’intervista al cardinale Ratzinger ha prefigurato la sua elezione al trono papale.

Vaticanista de “La Repubblica” per quasi un ventennio, poi editorialista de “il Fatto Quotidiano”, collabora con Abc, Cnn, Nbc, Bbc, Rai, Zdf, France 2 e “The Tablet”.

Con Carl Bernstein ha scritto il bestseller mondiale His Holiness/ Sua Santità (1997) su Giovanni Paolo II.

Francesco tra i lupi. Il segreto di una rivoluzione (Laterza, nuova edizione 2015, tradotto nelle principali lingue europee, negli Stati Uniti e in Argentina) è diventato una chiave interpretativa del pontificato di Bergoglio.

Tra gli altri suoi libri: Papa Wojtyla. L’addio (2007) per Morcelliana; Il ritorno di Dio (2004); Io, prete Gay (2006); La Chiesa del no (2009) per Mondadori: Nal catalogo Laterza anche Joseph Ratzinger. Crisi di un papato (2011).

Concludiamo con i versi della poetessa Mascha Kaléko: All’incrocio lui disse alla Sfinge: vado a destra o sinistra? Lei sorrise: “Scegli la traiettoria che ti è stata predestinata nel piano. A sinistra infuria la tempesta, a destra ulula il vento: troverai riparo nel Labirinto”.

Questo libro mi è stato consigliato da un mio carissimo amico, ma consiglio a tutti di leggerlo per stare vicino a Francesco e condividere le sua azioni e le sue sofferenze.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *