L’Associazione Arci La Baita sottoscrive con il comune atto transattivo di 55.000 euro in due tranche

SAN NICOLA LA STRADA – L’ Associazione ARCI “ La Baita”, associazione di servizio di ricovero, custodia e mantenimento cani randagi, in persona del legale rapp.te p.t. Sig. Giovanni Ambrifi, rappresentata e difesa, dall’ Avv. Paolo Centore, in data in data 03.02.2012 notificava al Comune di S. Nicola La Strada il decreto ingiuntivo nr. 80/2012 emesso dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Sezione Distaccata di Caserta, con il quale, il G.U. incaricato, dott.ssa Di Martino, ingiungeva al Comune di S. Nicola la Strada il pagamento della somma di 95.586,80 euro, oltre agli interessi legali, nonché alle relative spese procedurali per 338 euro, diritti per 800 euro ed onorari per 700 euro oltre IVA e CPA come per legge. In data 09.03.2012, il Comune di San Nicola la Strada, a mezzo del proprio legale, Avv. Alfonso di Vico, notificava alla Associazione Arci La Baita atto di citazione in opposizione al decreto ingiuntivo n. 80/12. All’udienza del 22.07.2013, il G.I. incaricato dott. Magistro, subentrato nelle more al precedente Giudicante, dott.ssa Di Martino, esaurita la fase istruttoria e sciogliendo la riserva, rigettava le richieste di provvisoria esecuzione dell’opposto decreto ingiuntivo formulate dall’Associazione Arci La Baita e fissava all’uopo per il giorno 29 settembre 2014 l’udienza di precisazione delle conclusioni. Il Comune di San Nicola La Strada, in persona del Sindaco Pasquale Delli Paoli, ha, nel frattempo, manifestato la volontà di risolvere bonariamente la vicenda provvedendo al pagamento della somma complessiva di 55.000 euro comprensiva di oneri fiscali nonché delle spese e delle competenze legali in favore dell’ Avv. Paolo Centore. L’Associazione Arci la Baita si è quindi resa disponibile ad accettare la suddetta proposta transattiva a saldo e stralcio di ogni maggiore somma eventualmente dovuta in suo favore, rinunciando, dalla data di sottoscrizione del presente accordo transattivo, alla prosecuzione del procedimento di opposizione a decreto ingiuntivo ed a tutte le pretese creditorie ivi esposte, nell’ipotesi di puntuale adempimento, da parte dell’amministrazione debitrice, delle obbligazioni derivanti dal presente atto di transazione. Pertanto, a seguito della predetta transazione, con deliberazione di Giunta comunale nr. 52 del 15 luglio 2014, ha deliberato di pagare 27.500 euro entro il mese di luglio e i restanti 27.500 euro entro il mese di agosto 2014. Purtroppo, il Comune non ha ottemperato a quanto statuito e l’associazione Arci La Baita ha voluto venire incontro ai gravi problemi di solvibilità dell’Ente e, in data 2 settembre 2014 ha sottoscritto con il comune di San Nicola La Strada, l’atto transattivo per la definitiva tacitazione del predetto decreto ingiuntivo, e con determina nr. 438 del 2 ottobre 2014, a firma del responsabile del Settore LL. e Patrimonio Ing. Lorenzo Vallone, ha provveduto a liquidare la somma di 27.500 euro, quale primo acconto, comprensiva di oneri e accessori come per legge, in favore della Ditta Arci La Baita, a saldo , e transazione e con rinuncia alle maggiori somme liquidate con il ricorso per Decreto Ingiuntivo n.80/12.

Nunzio De Pinto

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *