“Le ombre segrete”, martedì 21 dicembre alla Domus Ars

Martedì 21 Dicembre ore 20

                                Domus Ars, Via S. Chiara 30

          LE OMBRE SEGRETE

                     Napoli, XXI Festival del ‘700 musicale napoletano

                                          sezione dedicata al Contemporaneo

Un universo di rimandi musicali e poetici, il suono che si fa corpo attraverso la danza, la parola che attraversa il beat per trasformarsi in canto, metamorfosi di corpi alati

      I testi, le canzoni, i motivi – oggetti ritrovati della propria storia – diventano metafore che si trasformano ombre segrete che si schiudono.

Le Ombre segrete è un concerto di notevole interesse per la novità dei contenuti, per il sound contemporaneo della musica, quello del compositore Max Fuschetto e del chitarrista Pasquale Capobianco, per ilsuo intessere incessantemente le trame acustiche al corpo elettronico, per i testi e le raffinate canzoni di Cosimo Morleo e Max Fuschetto, immagini poetiche declamate sulla pulsazione costante degli strumenti e infine per la forza della danza, quella di Lia Gusein-zadee che reinventa la musica consegnando al suono la plasticità espressiva del corpo e il disegno del gesto. E quel pianoforte affidato al tocco leggero e poetico di Enzo Oliva.

Le Ombre che si agitano ai bordi di queste architetture sonore impalpabili assomigliano a quel segreto movimento dell’inconscio alle prese con l’imprevisto, col non già detto, con la tentazione di andare oltre perché nell’arte, si sa, la bellezza non è mai qualcosa a portata di mano.

Danzatrice Lia Gusein-zadee

Enzo Oliva Piano

Cosimo Morleo Voce

Pasquale Capobianco chitarra elettrica

Max Fuschetto oboe e sax

Compagnia di danza Interno5

Coreografia di Antonello Tudisco

Da un’idea di Max Fuschetto: musiche e testi di Max Fuschetto, Cosimo Morleo e Pasquale Capobianco.

Max Fuschetto

Considerato dal pubblico e dalla critica tra i musicisti più interessanti e innovativi della scena italiana ha prodotto numerosi lavori discografici di cui hanno parlato Amadeus, La Repubblica, Valerio Corzani e altri su Radio Rai, Federico Vacalebre, Blow Up, Rumore e numerosi magazine della scena europea.

Oltre alla Rai, con Alza il volume, Battiti e File urbani, anche importanti network internazionali hanno dedicato trasmissioni ai suoi lavori: la Funkhause radio Europa di Berlino ( con due ampie interviste nel 2013 e 1015) , la NKR di Amburgo e altri.

I suoi lavori sono diventati colonne sonore di docufilm girati in Mozambico, Bosnia, Est Europa.

Web Site

https://maxfuschettomusic.com/

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *