L’ex Sindaco Ambrosca denuncia: “Estranei consultano documenti delicati del Comune”

Cancello ed Arnone: dura, ma precisa, l’accusa lanciata dall’ex Sindaco di Cancello ed Arnone, Raffaele Ambrosca, nei confronti della gestione della macchina comunale. La denuncia è arrivata sul suo profilo personale di facebook:

“Sembra che nel nostro comune si aggira un ragioniere, certo Sorgente, proveniente dal comune Cellole, senza incarico e, dunque, non autorizzato a mettere le mani nelle carte delicate e riservate degli uffici comunali.
A quanto è dato appurare la piscina comunale è completamente allo sbando, aperta ma priva di incaricati a gestirla e in assenza di qualsivoglia pur minima salvaguardia per la sicurezza di chi vi si reca.
Sembra pure che ci sia molta pressione per appaltare il servizio di manutenzione nei cimiteri (probabilmente con copertura economica fittizia e pagamenti alla ditta “a babbo morto”) forse promesso a qualche imprenditore locale sprovveduto, in vista delle prossime amministrative.
Non parliamo di servizio idrico e raccolta differenziata, dove l’amministrazione è in stato confusionale, incapace di adoperarsi o anche far finta di farlo. Un disinteresse totale anche per l’emergenza roghi, dove basterebbe una cisterna e un operaio del comune per fronteggiare quei piccoli interventi di spegnimento per ovviare ai ritardi, giustificati in questo periodo, dei vigili del fuoco.
E nonostante questo scenario deprimente e desolato, loro, quelli dell’amministrazione, si impegnano in riunioni, organizzate dai soliti esterni, molto interessati, a volte segrete, altre volte palesi, tendenti alla costituzione di una lista per ricandidarsi.
E, come se non bastasse, tutti contro tutti: la vice Sindaca che testardamente intende candidarsi nonostante i numeri non la sostengano, ma di più non la sostiene “in primis” la maggioranza di cui fa parte, sindaco in testa.
L’ex presidente del consiglio comunale che, prese le distanze dalla sua maggioranza, dopo un avvicinamento al sottoscritto, coltiva ora il progetto di fare una lista propria (non ci crediamo, non ne ha la farza).
L’ex assessore, dimissionario, Frattasio, ormai anche lui distante dall’originale squadra elettorale.
Ci chiediamo, chi deve amministrare questo comune per lo scorcio dei 9-10 mesi che restano? Forse sperano ancora nei fiancheggiatori esterni, ci riferiamo ai fratelli della vice sindaca e del vice presidente del consiglio comunale, i quali però hanno il loro da fare con l’organizzazione della festa della mozzarella, parcheggi, sponsorizzazioni, cantanti, etc.
È allora? Allora poveri noi. Non ci resta che attendere che passi in fretta questo periodo di “basso impero”, forse il più buio della storia del nostro paese. A meno che…”

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *