L’INAIL con il dirigente dr. Valentino Attilio Difalco, la responsabile area prevenzione dott.ssa Daniela Mingione e la dott.ssa ing. Daniela Ferrante,professionista Contarp, domani 12 Marzo c.a., a Villa Vitrone per l’incontro su “Asseverazione dei modelli organizzativi ed incentivi alle imprese”

Laeta patet all’INAIL, rappresentato da un trio (dr. Valentino Attilio Difalco e dott.ssa Daniela Mingione, direttore l’uno e responsabile dell’area prevenzione della sede provinciale di Caserta, l’altra, e la dott.ssa ing. Daniela Ferrante, professionista CONTARP ‘Consulenza Tecniva Accertamento Rischi e Prevenzione’ presso la Direzione Regionale della Campania) dalla preparazione e professionalità unanimemente riconosciute, Villa Vitrone, in occasione dell’incontro (appuntamento per le ore 9:30 di domani, giovedì 12 marzo c.a.) titolato “ASSEVERAZIONE DEI MODELLI ORGANIZZATIVI ED INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE”, concernente il progettato “BANDO ISI 2014” riservato alle imprese che, investendo in sicurezza, intendono partecipare alla procedura per l’assegnazione degli incentivi stanziati. Da quanto abbiamo appreso, i contenuti dell’attuale bando, considerato il perdurare della difficile congiuntura economica, mantengono, grosso modo le stesse modalità e caratteristiche di quelli degli anni precedenti. È stata, infatti, conservata la maggiorazione pari al 65% del contributo in conto capitale, per un importo compreso tra un minimo di 5mila e un massimo di 130mila euro, ed eliminato il limite minimo per le imprese fino a 50 lavoratori che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale. È stata, parimenti, confermata la possibilità di cumulare il contributo INAIL con i benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito, come quelli gestiti dal Fondo di garanzia delle piccole e medie imprese e da Ismea. È stato, infine, aggiornato il sistema di attribuzione dei punteggi per valorizzare i progetti migliori e renderli facilmente associabili a ciascun intervento previsto. Le imprese che intendono partecipare alla procedura per l’assegnazione degli incentivi stanziati con il bando Isi 2014 potranno inserire i propri progetti attraverso la sezione “servizi online” del sito Inail, dal 3 marzo al 7 maggio c. a. compreso. A decorrere dal 12 maggio, le imprese che hanno raggiunto la soglia minima di ammissibilità (120 punti) potranno effettuare il download del codice identificativo che permetterà di individuarle in maniera univoca e che dovrà essere utilizzato al momento dell’inoltro telematico della domanda, nella data e ora di apertura e di chiusura dello sportello informatico che saranno pubblicate sul sito Inail a partire dal 3 giugno. I 22 milioni di euro di finanziamento previsti per la Campania saranno assegnati fino a esaurimento, sulla base dell’ordine cronologico di arrivo. Con l’occasione, va sottolineato che, nonostante gli incentivi assicurati in termini economici, e l’impegno profuso dai dirigenti e professionisti dell’INAIL, altamente qualificati, le imprese – considerato che per il BANDO ISI 2013 hanno liquidato solo il 21% dei fondi messi a disposizione – o non sono interessate e quindi snobbano il bando o non sono ancora pronte a recepire, far propria e mettere in pratica la cultura della prevenzione e della sicurezza sui luoghi di lavoro. Si ha la sensazione che è ancora arduo fare breccia in un sistema cronicizzato per la mancata attuazione delle norme che garantiscono la salute e la sicurezza dei lavoratori nei vari ambienti nei quali sono chiamati ad operare. È una ‘cultura’ da stigmatizzare, sradicare, scardinare, combattere, perseguire e sanzionare. L’incontro è così articolato: ore 9:30, saluti del Presidente della Provincia, on. Domenico Zinzi, del direttore della Sede provinciale dell’INAIL, dr. Valentino Attilio Difalco, del Presidente CPT Caserta, dr. Ing. Enrico Errichiello, e del Presidente dell’Ordine dei Commercialisti, dr. Pietro Raucci; ore 10:00, relazioni di Daniela Ferrante e Daniela Mingione su “BANDO ISI 2014: finanziamenti alle imprese per progetti di miglioramenti dei livelli di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro”, del prof. Mario Gallo (Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale) su “L’asseverazione dei Modelli Organizzativi e le responsabilità dell’impresa: natura, criticità e prospettive” e del dr. Pino Moretti, Direttore Commissione Nazionale CPT, su “Indirizzi Operativi per l’Asseverazione dei modelli di organizzazione e gestione in edilizia”; ore 12:00, dibattito; ore 13:00, conclusione dei lavori.

Paolo Pozzuoli

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *