Lunedì 21 dicembre diretta Facebook della Presentazione-spettacolo del romanzo “le Ombre non mentono” di FRANCO SALERNO

Diretta Facebook della Presentazione-spettacolo 

del romanzo “le Ombre non mentono” di FRANCO SALERNO

Un thriller storico ambientato nella Salerno misteriosa. E’ l’appuntamento-novità che offre, lunedì, 21 dicembre 2020, alle ore 18.00, l’ ”ASSOCIAZIONE GIORNALISTI CAMPANIA VALLE DEL SARNO” in Diretta dalla sua Pagina Facebook “Assostampa Campania Valle del Sarno”. L’Evento è costituito dalla Presentazione-spettacolo del romanzo di FRANCO SALERNO “le Ombre non mentono” (Guida Editori). 

Coordinamento dell’organizzazione: Barbara Ruggiero, Presidente dell’ “Associazione Giornalisti Campania Valle del Sarno”. Saluti istituzionali: Salvatore Campitiello, Consigliere Regionale dell’Ordine dei Giornalisti. Moderatrice: Maria Frecentese, Docente del Liceo Classico “T. L. Caro” di Sarno. Intervento: Giovanni Savarese, Docente di Storia della Scuola all’Università di Salerno. I ritmi folk sono eseguiti dal Maestro Ugo Maiorano (tammorra, chitarra e voce), accompagnato da Tanya e Rossella Maiorano (danzatrici di “Tammorra Felix”).

Il romanzo “le Ombre non mentono”, che reca in copertina una suggestiva foto di Roberto Cascone, è il secondo della Trilogia “Campania misteriosa” (il primo  è  “La Città che urla segreti”). Il thriller inizia con un inspiegabile delitto che insanguina l’Atrio del Duomo di Salerno. Chi è lo sconosciuto che giace sui gradoni della Cattedrale? Esiste un legame fra questo assassinio, una strage di animali e l’uccisione di una innocente fanciulla? Di che cosa parla l’arcano testo della Scuola Medica Salernitana, sepolto tra antiche porte e libri scomparsi? Perché le Ombre non mentono? Sono, questi, solo alcuni degli interrogativi su cui viene chiamato a indagare l’antropologo Giacomo De Marinis, protagonista anche del primo romanzo.

La tecnica narrativa, che indaga nei meandri della coscienza dei personaggi e si avvale di una scrittura cinematografica, è tesa a svelare luci e ombre di una trama che punta a tenere avvinto il lettore dalla prima all’ultima pagina. 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *