Martedì 16 novembre LuccAutori su RAI Tre


Martedì 16 novembre alle 10,25 su RAI Tre la trasmissione Spazio Libero di RAI Parlamento sarà dedicata alla ventisettesima edizione del festival LuccAutori – Premio letterario Racconti nella Rete.   La manifestazione si è svolta a Lucca ad ottobre con la partecipazione di grandi ospiti. Tra questi Carlo Verdone, Bruno Bozzetto, Francesco Sabatini, Giobbe Covatta, Michele Cucuzza, Giulio Ferroni, Edoardo De Angelis, Ennio Cavalli, Divier Nelli,  Maria Cristina Di Giuseppe,  Mario Bernardi Guardi, Giancarlo Gori.  Durante il festival sono stati premiati i vincitori della ventesima edizione del premio letterario Racconti nella Rete, ideato e diretto da Demetrio Brandi. Una vetrina di respiro nazionale, che ha lanciato tante nuove leve del panorama letterario italiano.  Da evidenziare che sono stati assegnati i premi del giornale “Buduàr” al miglior racconto umoristico e “Italian Digital Revolution – AIDR” all’autore più giovane.  La conduttrice del programma di RAI Parlamento, Marina Giraldi, ha sottolineato il coinvolgimento di diverse realtà culturali ed artistiche con la partecipazione degli studenti, e non solo,  coinvolti negli incontri organizzati con la collaborazione di Fondazione Mario Tobino, Fondazione Giovanni Pascoli, Unicoopfirenze.  Spazio anche alla mostra di Stefano Giraldi dedicata a Dante Alighieri (Dante sette volte cento),  con le illustrazioni dei migliori disegnatori italiani.  Vedremo le interviste a Demetrio Brandi, Carlo Verdone,  Bruno Bozzetto,  Antonio Lucarini, vincitore della sezione corti del premio, e alle scrittrici Ersilia Crisci e Licia Tumminello.  In onda alcune immagini tratte dal corto “Cinque frammenti di Stefano” realizzato da LuccAutori e Scuola Di Cinema Immagina con la regia di Giuseppe Ferlito. Le immagini registrate a Villa Bottini e all’auditorium San Romano completano un servizio che rende al meglio l’immagine della città, sempre più al centro del progetto culturale di LuccAutori.   L’ufficio Stampa  www.raccontinellarete.it

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *