Musei in musica con I SOLISTI AQUILANI DUO

Di museo in museo in compagnia dei Solisti Aquilani Duo

Ultimi due appuntamenti con la  rassegna Musei in musica, viaggio  alla  scoperta della straordinaria ricchezza artistica custodita all’interno di piccoli e grandi musei  con caratteristiche e contenuti diversi. A guidare il pubblico lungo questo percorso sarà una piccola formazione: I Solisti Aquilani Duo, ossia Rocco Ruggia e Hinako Kawasaki, raffinati violinisti dell’ensemble abruzzese.  

La rassegna Musei in musica  dopo aver toccato  L’Aquila,  MUSPAC –  Museo Sperimentale d’ARTE Contemporanea e  Castel Di Sangro – Pinacoteca Patiniana,  prosegue  in direzione di Vasto, giovedì 24 settembre. Contenitore d’eccezione Palazzo d’Avalos uno dei più rilevanti esempi di architettura rinascimentale abruzzese e noto anche per la presenza di uno spettacolare giardino napoletano che è stato riportato agli antichi fasti tardo settecenteschi. Il Palazzo vanta la convivenza di ben tre realtà espositive: la Pinacoteca, il Museo del costume e quello Archeologico.

Questo tour museale si conclude sabato 26 settembre a Casoli al Castello Ducale, famoso per le sue celebri sale:  la Sala Wigram (intitolata al Maggiore Lionel Wigram dell’Esercito Inglese che nel corso della seconda guerra mondiale svolse un ruolo determinate nel consentire la costituzione della gloriosa formazione partigiana “Brigata Maiella”); la  Sala del Silenzio e stanzetta di D’Annunzio, nella quale il celebre poeta soggiornava quando si trovava a Casoli e la grande sala usata al tempo anche come circolo culturale che ospita una mostra permanente sui protagonisti del “Cenacolo Abruzzese”, abituali ospiti dell’On. Pasquale Masciantonio, tra cui D’Annunzio, Michetti, Tosti, Barbella, Scarfoglio, De Titta, Serao ed altri.

I brani che accompagneranno gli spettatori in questo nuovo viaggio, affidati alla esecuzione di Rocco Ruggia e Hinako Kawasaki,  sono quelli di  Jean-Marie  Leclair (Sonata Op. 3 n 1 e  Sonata Op. 3 n 5), considerato come il capo della scuola violinistica francese, Béla Bartok (Duetti dal n.15 al n.36: dai 44 duetti Sz 98), considerato uno dei maggiori esponenti della musica contemporanea e Luciano Berio (Duetti dal n.1 al n.14)  sempre in equilibrio tra la consapevolezza della tradizione e la spinta alla sperimentazione di sempre nuovi linguaggi.  

  INGRESSO 3.00 EURO

Tutti gli appuntamenti avranno luogo nel rispetto delle normative anti COVID

Si ricorda che negli spazi chiusi è obbligatorio l’uso della mascherina e sia all’interno che negli spazi esterni  va rispettato il distanziamento.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *