Napoli: il Prefetto Gerarda Pantalone, di origini grazzanisane, consegna il Premio Sofia

Presso il Conservatorio San Pietro a Maiella, nella serata di giovedì 14 aprile. Fra i premiati il generale Antonio Zambuco, a lungo al vertice del C.A.V. dell’E.I. di Capua

NAPOLI (Raffaele Raimondo) – Se fosse ancora vivo il padre Giovanni, grazzanisano purosangue, sarebbe ulteriormente fiero e felice della figlia che, a Napoli, è attualmente al vertice dell’Ufficio territoriale del Governo. Infatti Gerarda Pantalone, rampollo illustre di Giovanni e in qualità di prefetto della più grande metropoli del Sud, consegnerà nella serata di giovedì 14 aprile l’ambìto Premio internazionale S.O.F.I.A.. La cerimonia avrà inizio, alle ore 17,30, sulle note dell’Inno nazionale eseguito dai civici Pompieri di Napoli in alta uniforme borbonica e diretti dal M° Lorenzo Marino, presso la Sala Scarlatti del Conservatorio di Musica San Pietro a Majella la cui direttrice, il  M° Elsa Evangelista, ha espresso il suo plauso e accettato di buon grado la partnership con l’Associazione Onlus S.O.F.I.A. (Sostegno Operativo Famiglie Italiane Assistite), organizzatrice dell’Evento. Saranno premiate eminenti personalità del mondo scientifico, religioso, militare, culturale, sportivo e musicale che hanno evidenziato particolari doti di altruismo e generosità verso il prossimo. Stando alle anticipazioni fornite da una nota-stampa a firma del col. Antonio Grilletto, riceveranno il prestigioso riconoscimento il napoletano Antonio Giordano (oncologo, patologo, genetista, ricercatore, professore universitario e scrittore italiano naturalizzato statunitense) che, per la circostanza, arriverà da New York; i parroci anticamorra don Maurizio Patriciello e don Tonino Palmese; dell’Esercito italiano il generale Antonio Zambuco ( che è stato a lungo comandante del Centro Addestramento Volontari attivo alla Caserma ‘O.Salomone’ di Capua) e i colonnelli Vincenzo Lauro ed Antonio del Monaco, nonché Mimmo Falco presidente del M.U.GI (Movimento Untario Giornalisti); per il mondo della musica spiccherà senz’altro il nome di Peppino di Capri.
Come riferisce il presidente dell’Associazione, Sofia Bianco, “l’intento del Premio è nato dalla consapevolezza che, oltre all’agire quotidiano verso le fasce sociali più deboli, è necessario perseguire il bene come scopo comune”. A premiare si alterneranno, accanto al prefetto Pantalone,  il sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano e il questore di Napoli, Guido Marino. Alla conduzione della serata provvederà il present-attore romano (e napoletano d’adozione) Gabriele Blair, affiancato da Delia Paciello.

2

3

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *