Napoli omaggio al Servo di Dio Salvo D’Acquisto

Il 12 ottobre, a tre giorni dal centenario della nascita a Napoli del Vice Brigadiere dei Carabinieri Reali Salvo D’Acquisto, la delegazione campana dell’Associazione Internazionale Regina Elena Odv ed il Circolo “Beata Regina Maria Cristina” di Tricolore associazione culturale hanno organizzato una solenne cerimonia nella storica Basilica di Santa Chiara del capoluogo partenopeo, dove il Servo di Dio attende la Risurrezione; era presente il fratello dell’Eroe, Alessandro, Presidente Onorario dell’Associazione Internazionale Regina Elena Odv. Hanno concesso il loro patrocinio morale: Arcidiocesi di Napoli, Città di Napoli, Società napoletana di storia Patria, Civico Museo Militare di Aversa, Associazione nazionale Carabinieri sez. di Napoli centro “Salvo D’Acquisto”. Malgrado lo sciopero dei mezzi di trasporto, il cattivo tempo e le norme sanitarie e di sicurezza, erano presenti: per l’Arma dei Carabinieri una delegazione guidata dal Ten. Col. Dott. Giuseppe Tindaro Costa per la Città di Napoli l’Assessore al patrimonio, ai lavori pubblici e ai giovani, Avv. Alessandra Clemente, per la Croce Rossa Italiana una delegazione di Infermiere volontarie,  per l’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo la delegazione provinciale di Napoli “Salvo D’Acquisto” con la bandiera, per Tricolore associazione culturale una delegazione guidata dal Segretario del Circolo “Beata Regina Maria Cristina”, Comm. Ugo Mamone, per l’Associazione Internazionale Regina Elena Odv l’Uff. Franco Mario, Rosaria Mari con diversi soci. La S. Messa è stata celebrata dal Parroco, Fra Giovanni Paolo Bianco, che ha reso omaggio all’Eroe. Dopo la S. Comunione il Gr. Uff. Rodolfo Armenio ha portato il saluto dell’Associazione Internazionale Regina Elena Odv: Reverendo Padre, Autorità. Caro Presidente onorario Alessandro D’Acquisto, Signore e Signori, Ogni anno dal 1985 l’Associazione Internazionale Regina Elena ricorda la spiritualità del Vice Brigadiere dei Carabinieri Reali Salvo D’Acquisto perché l’Eroe è principalmente conosciuto per il suo sacrificio, che il 23 settembre 1943, a Palidoro, salvò 22 ostaggi innocenti, ma quasi nessuno insiste sulla sua formazione cattolica e sulla sua profonda fede, che furono probabilmente all’origine della sua scelta eroica: dare la sua vita per salvare quella di 22 famiglie. La prima “Medaglia della Carità” alla memoria del sodalizio fu conferita proprio in questa Basilica a Salvo D’Acquisto nel 1992, in occasione delle celebrazioni per i 40 anni dalla morte della Regina Elena, Rosa d’oro della Cristianità. Sin dalla sua fondazione nel 2004, l’associazione culturale Tricolore ci ha raggiunto e diffonde molto e bene la splendida figura dell’illustre figlio di Napoli. Ringrazio tutti i partecipanti, malgrado il Covid-19, malgrado allerta meteo, malgrado lo sciopero dei mezzi, grazie per la vs presenza, ringrazio coloro che hanno voluto dare il loro patrocinio morale a questa cerimonia: la Chiesa che è in Napoli, la Città di Napoli, la Società napoletana di storia Patria, il Civico Museo Militare di Aversa, l’Associazione nazionale Carabinieri sez. di Napoli centro “Salvo D’Acquisto” Oggi celebriamo il centenario della nascita di Salvo D’Acquisto e preghiamo per la sua beatificazione; la beatificazione di un cattolico, di un militare, di un carabiniere, di un napoletano orgoglioso di essere italiano. Una delle figure più pure, venerate e limpide di quel terribile ma illuminante episodio bellico. Molti lo onorano con crescente consenso ma anche con maturato afflato soprattutto da parte dei giovani per l’approdo umano e civile, militare e religioso che ha lasciato. Un luminoso esempio di attaccamento al “dovere” e di vicinanza alla comunità che il servizio aveva a lui affidati. Il giovane sottufficiale dell’Arma, ben istruito e, quindi, destinato ad un avvenire nella Benemerita, pur essendo completamente estraneo al fatto, si fece carico della responsabilità d’un presunto attentato. Uno degli eroismi, il suo, che proprio ha fatto leva sullo sconfinato desiderio di giustizia e d’umanità, inserendosi in una serie d’azioni esemplari di quel periodo che hanno riversato fiumi d’onore sull’Italia. Siamo riconoscenti a chi ha tramandato alle generazioni dei loro eredi la sublime consegna dell’onore. Storici e poeti, sacerdoti e militari, sociologi e letterati hanno scritto di Salvo D’Acquisto; registi, giornalisti e artisti ne hanno divulgato la figura; giovani hanno dimostrato nei loro componimenti quanto forte sia l’attrazione che esercita la figura di questo esemplare Carabiniere Reale, figlio e orgoglio di Napoli. Beato quel popolo che onora i propri eroi e ricorda i cittadini che hanno illustrato la propria terra. Do la parola al Vice Presidente Nazionale Gen. Div. Giovanni Albano. Ha quindi preso la parola il Gen. D. Giovanni Albano, Vice Presidente dell’Associazione Internazionale Regina Elena Odv, che ha letto il messaggio inviato dal Ten. Col. Par. M.O.VM Gianfranco Paglia: Signor Presidente, nel ringraziarla per l’invito ricevuto sono costretto a declinarlo per concomitanti impegni a Roma. Mi lasci, però, commemorare in due righe il Vice Brigadiere Salvo D’Acquisto che a soli 23 anni, il 23 settembre 1943 sacrificò la propria vita salvandone 22, avendo intuito le intenzioni dei nazisti. Sono questi gli esempi che spetta a noi ricordare e tramandare alle nuove generazioni affinché non si lascino influenzare da falsi miti. Purtroppo, oggi, con l’uso eccessivo dei social non è difficile scontrarsi con icone che non andrebbero emulate perché lontane dalla realtà. È nostro compito, dunque, diffondere valori come l’Amor di Patria, lo Spirito di Corpo, la dedizione verso gli altri, la lealtà, soprattutto adesso che stiamo tutti vivendo una emergenza sanitaria che ci sta portando verso un distanziamento sempre più sociale. Per questo motivo plaudo tutte le iniziative e questa è una di esse che, nonostante il Covid 19, abbiano come tema la divulgazione di storie di Uomini che hanno reso e rendono onore al nostro Paese. Ten. Col. Par. M.O.VM Gianfranco Paglia Ha concluso con la lettura della motivazione della Medaglia d’Oro al Valor Militare attribuita a Salvo D’Acquisto dal Luogotenente Generale del Regno, S.A.R. il Principe Umberto di Savoia Dopo il Sacro Rito le autorità ed i partecipanti hanno raggiunto la tomba del Servo di Dio nella prima cappella laterale, dove è stata deposta una corona d’alloro da parte dell’Associazione Internazionale Regina Elena Odv. E’ seguita le benedizione, con la preghiera per la beatificazione di Salvo D’Acquisto. Tra i numerosi messaggi pervenuti pubblichiamo quelli della M.O.V.M. Prof. Paola Del Din Carnielli e del Capo di Casa Savoia, S.A.R. il Principe di Napoli Vittorio Emanuele: “Salvo D’Acquisto fu ed è un esempio straordinario di coraggio fisico e morale, di senso del dovere e dello spirito umanitario che non dovrebbe spegnersi mai, nemmeno in tempo di guerra”. Paola Del Din Carnielli “In occasione della Santa Messa in memoria della Medaglia d’Oro al Valor Militare Vice Brig. Salvo D’Acquisto presso la Basilica di S. Chiara a Napoli, associandomi spiritualmente a questa celebrazione, desidero inviare il mio grato e memore saluto. La Sacra Funzione di oggi, nel centenario della nascita dell’eroico Vice Brigadiere dei Carabinieri Reali Salvo d’Acquisto, lo ricorda quale eroica e luminosa figura che non ha esitato a sacrificarsi con un generoso slancio verso il prossimo, in quello spirito di umiltà, servizio e obbedienza, che deve essere il fondamento su cui costruire la nostra società contemporanea. Ringrazio le Autorità presenti, il Parroco della basilica di S. Chiara Fra Giovanni Paolo Bianco, la Delegazione Campana dell’Associazione Internazionale Regina Elena Odv guidata dal Gr. Uff. Rodolfo Armenio, Tricolore Associazione Culturale, in particolare il Dr. Alessandro D’Acquisto, fratello del compianto eroe, e tutti coloro che onorano con la loro presenza questa celebrazione. A Voi tutti invio il mio più sincero e caloroso saluto”. Vittorio Emanuele ​

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *