Oltre 2000 atleti da tutta Italia a Caserta per il trofeo Coni

Dal 9 al 12 ottobre la manifestazione nazionale alla sua prima edizione sperimentale Prima delle gare giovedì cerimonia di apertura e spettacolo dinanzi alla Reggia-Nel giardino Flora il “Villaggio dello Sport”-Al Museo delle Cavallerizze la mostra sui 100 anni dell’Ente sportivo-La presenza del presidente Malagò-Il sessantennale del Panathlon Club

Saranno oltre 2000 gli atleti provenienti da tutta Italia, che prenderanno parte alle gare relative a trenta diverse specialità in altrettanti impianti e aree all’aperto della città e dell’hinterland. Con loro i tecnici e gli accompagnatori che per quattro giorni occuperanno l’intera struttura ricettiva a Caserta e nei comuni limitrofi, apportando con la loro presenza significativi benefici all’economia legata al turismo ed al commercio e determinando anche positivi contraccolpi all’immagine del territorio, grazie alla visita prevista ai beni culturali, in primo luogo la Reggia.
Il più grande evento sportivo mai allestito nel capoluogo di Terra di Lavoro per numero di partecipanti e articolazione di iniziative spettacolari e socio-culturali sarà ospitato a Caserta dal 9 al 12 ottobre. Il programma, che verrà illustrato in dettaglio martedì 7 ottobre nel corso di una conferenza stampa nella sala Giunta del Comune con inizio alle 10.30, prevede una serie di eventi nella giornata di apertura giovedì 9 con l’inaugurazione alle 16.30 del Villaggio dello Sport nel giardino Flora e, a seguire, la visita alla mostra nel Museo delle Cavallerizze per concludersi alle 19 con la spettacolare cerimonia di apertura in piazza Carlo 3° di fronte la Reggia, ripresa dalla emittente Sky. Venerdì 10 e sabato 11 dalle 10 alle 18 si svolgeranno le gare relative a trenta discipline sportive, che hanno aderito al Trofeo Coni, ospitate negli impianti sportivi di Caserta, San Nicola la Strada, Casagiove, Marcianise, Capua, S. Maria C.V., Castelvolturno e per gli sport acquatici negli impianti specifici a Napoli, Bacoli e Lago Patria
Alla conferenza stampa presso il Comune di Caserta parteciperanno, oltre ai rappresentanti del Coni centrale, anche il presidente regionale del Coni Cosimo Sibilia (“la Campania è lieta di essere stata scelta per ospitare la prima edizione del trofeo e volentieri abbiamo indicato Caserta come centro motore dell’evento per la qualità dei suoi impianti sportivi, per la dotazione di infrastrutture alberghiere, per il contesto monumentale unico nel suo genere, per la preparazione e l’entusiasmo dei dirigenti”), il componente di Giunta centrale del Coni Guglielmo Talento (“il Trofeo Coni significa un ritorno alla base nel segno della modernità e con una nuova valorizzazione del territorio, nella convinzione che dalla periferia scaturisce il successo del movimento sportivo tutto, nel recupero dello spirito di fare squadra”), il sindaco di Caserta Pio Del Gaudio (“lo sport è una delle realtà positive della nostra città e rappresenta anche un moltiplicatore nei confronti di altri comparti come l’economia, l’immagine, i momenti di aggregazione dei giovani”), il commissario dell’Ente Provinciale per il Turismo Lucia Ranucci (“è una grande occasione di cui vanno sfruttate tutte le potenzialità per determinare non solo effetti economici ma anche un grande spot turistico per il nostro territorio”) e il delegato provinciale Coni Michele De Simone, coordinatore dell’evento (“un onore per il mondo sportivo casertano, che corona, peraltro, i nostri sforzi nell’imporre sul territorio un modello di sport che non chiede solo apporti in contributi e servizi, ma offre grandi opportunità per l’economia, in primo luogo il cosiddetto turismo sportivo, per la cui promozione da tempo ci battiamo”).
In coincidenza con il Trofeo Coni Caserta ospiterà un altro significativo evento sportivo in occasione della celebrazione dei 60 anni dalla fondazione del Panathlon Club Caserta, attualmente presieduto da Paolo Santulli, e che verrà articolato in un convegno venerdì 10 presso l’aula consiliare della Provincia in corso Trieste sui problemi del bullismo scolastico, cui presenzierà anche il presidente del Coni Giovanni Malagò, e in serata al Belvedere di San Leucio con la celebrazione della ricorrenza nel corso di un incontro con tutti i panathleti e i dirigenti Coni presenti a Caserta.
Durante i quattro giorni del “Trofeo Coni” convergeranno a Caserta i massimi dirigenti dell’Ente sportivo, guidati dal presidente Malagò, che sarà impegnato in una serie di incontri istituzionali con la Consulta dei Presidenti regionali. Attesi anche il segretario generale del Coni Roberto Fabbricini, numerosi componenti della Giunta centrale e Presidenti di Federazioni Sportive Nazionali. Insomma altre duecento persone, in pratica il Gotha dello sport italiano, che sarà ospite della nostra città, partecipando non solo agli eventi sportivi e socio culturali, ma anche a visite ai monumenti ed ai centri di eccellenza commerciale e produttivi del territorio.
La complessa organizzazione dell’evento vede impegnato lo staff del Coni Caserta, guidato dal delegato Michele De Simone con la collaborazione dei dirigenti Geppino Bonacci e Giuliano Petrungaro, e quello dell’Assessorato allo Sport del Comune, coordinato dall’assessore Stefano Mariano.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *