Ordinanza Sindaco Grazzanise inquinamento Agnena

Oggetto: ORDINANZA DIVIETO TEMPORANEO PRECAUZIOINALE DI PRELIEVO E UTILIZZO DELLE ACQUE DEL CANALE AGNENA A FINI IRRIGUI, PER OGNI ATTIVITA’ DI PESCA E PRELIEVO DELLE ACQUE A QUALSIASI TITOLO

IL SINDACO

VISTA la comunicazione prot. 0052290 del 28/08/2015, inviata da ARPAC e pervenuta agli atti del Comune in pari data rubricata al prot. n. 6998, con la quale veniva segnalata la presenza di “un notevole inquinamento del corso d’acqua da attribuire verosimilmente ad immissione di scarichi con elevato tenore di carico organico e carico microbico” nel campione d’acqua prelevato in data 05/08/2015, verbale n° 97/PL/15, presso il ponte a confine tra i comuni di Francolise e Grazzanise, nel canale Agnena;
CONSIDERATO che al fine di salvaguardare la salute e l’incolumità pubblica, nell’attesa di ulteriori accertamenti ed in vista di individuare azioni di salvaguardia per l’eliminazione della situazione di pericolo a seguito dell’ utilizzo dell’acqua del canale, occorre emettere divieto di uso dell’acqua proveniente dal canale Agnena;
CONSIDERATA l’urgenza di provvedere in merito, al fine di eliminare il pericolo per la sicurezza pubblica che il fatto sopraindicato presenta e ritenendo pertanto non necessaria la comunicazione di avvio del procedimento ai sensi dell’art.241/90;
RITENUTO opportuno e necessario ordinare il divieto di utilizzo delle acque del CANALE
AGNENA a fini irrigui per colture orticole e per ogni attività di pesca e zootecnia, allo
scopo di prevenire gravi pericoli, a tutela dell’incolumità dei cittadini, in materia di sanità
e igiene pubblica;
VISTO il D.Lg.vo n° 267 del 18.08.2000, artt. 50 e 54;

ORDINA

IL DIVIETO TEMPORANEO PRECAUZIONALE DI PRELIEVO E UTILIZZO DELLE ACQUE DEL CANALE AGNENA A FINI IRRIGUI, PER OGNI ATTIVITA’ DI PESCA E ZOOTECNIA E PRELIEVO DELLE ACQUE A QUALSIASI TITOLO

INFORMA

Che avverso predetto provvedimento è ammesso:
• ricorso al Tribunale Regionale ai sensi della legge 06.12.1971 n. 1034, entro il termine di 60 (sessanta) giorni dalla pubblicazione;
• ricorso straordinario al Presidente della Repubblica ai sensi del DPR 24.11.1971 n. 1199, entro il termine di 120 (centoventi) giorni dalla pubblicazione.
L’inottemperanza al presente provvedimento sarà denunciata all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 650 del Codice Penale.
Che l’unità organizzativa competente è L’Ufficio Tecnico;

DEMANDA

Al Dipartimento di Prevenzione dell’ ASL CE, all’ARPAC Dipartimento Provinciale di Caserta, al Comando dei Carabinieri di Grazzanise, al Comando di Polizia Municipale del Comune di Grazzanise il controllo sulla corretta attuazione della presente ordinanza, in base alle reciproche competenze.

CHIEDE

La collaborazione del Comando di Polizia Provinciale e del Comando dei Carabinieri, per quanto di competenza.

DISPONE

1) la pubblicazione della presente Ordinanza all’Albo Pretorio on-line Comunale;
2) la notifica alla popolazione per mezzo di affissione di copia della medesima presso le opportune bacheche collocate nel territorio Comunale e negli esercizi pubblici del Comune;
3) la trasmissione di copia della stessa a:
• Prefettura di Caserta;
• NOE di Caserta;
• ASL di Caserta;

E’ fatto obbligo a chiunque di adempiere a quanto ordinato dalla presente Ordinanza, fino a quando la stessa non verrà formalmente revocata con idoneo provvedimento amministrativo.

IL SINDACO
dott. Vito Gravante

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *