Ottava Edizione degli Incontri di lettura… a voce alta sul tema Naufragi

“Quanti di noi sarebbero naufraghi senza speranza in una notte atlantica, senza le voci che si levano e ci chiamano dai libri” (Guido Ceronetti)

Mercoledì 29 ottobre, alla Biblioteca Nazionale, sezione americana, ore 16:00, naufragi nel deserto. Il gruppo American Literature Reading Group condotto da Gary Rasnick, presenta letture tratte da Blood Meridian di Cormac McCarthy. Con la partecipazione di Lucia Marinelli.

All’Istituto Nea Zetesis, via Andrea d’Isernia 20, alle ore 17:00, si indaga sui naufragi esistenziali dalla prospettiva psicologica e filosofica, a cura di Mario Mastropaolo e di Giovanni Casertano in collaborazione con il centro studi Erich Fromm: “Citando il filosofo psichiatra tedesco Karl Jaspers potremmo dire che il mondo intero è un naufragio – dichiara Alessandra Calvo, presidente di Soup – un continuo essere in balia delle onde della trascendenza, imprevedibili e non determinabili. L’esistenza è il divenire, e il naufragio è il tentativo fallito di concepire qualcosa di immutabile, mentre tutto è mutevole e in divenire”.

All’Institut Français Napoli “Grenoble”, via Francesco Crispi 86, ore 18:00, Fabrizio Valletti e Silvio Perrella incontrano Serena Gaudino e il suo libro Antigone a Scampia, il mito greco raccontato alle donne della periferia di Napoli. La sorprendente autobiografia collettiva di un quartiere difficile.

Al Pan Palazzo delle Arti Napoli, ore 19:00, incontro con lo scrittore Maurizio De Giovanni.

Info: incontridiletturaavocealta@gmail.com sito: www.incontridiletturaavocealta.com
Stampa e Comunicazione
Diletta Capissi 335.8185695 – diletta.capissi@gmail.com

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *