Ponte Margherita, il Comitato: “Dopo la tragedia di Lecco pretendiamo oculatezza sulla questione”

ALIFE/DRAGONI – Ancora sotto i riflettori la questione Ponte Margherita. Dopo i fatti tragici accaduti a Lecco, dove il crollo di un ponte ha causato un assurdo incidente costato anche la vita ad una persona, il Comitato Pro Ponte si ritiene molto preoccupato per i fatti che ci riguardano da molto vicino: i lavori al Ponte Margherita. “Il progetto redatto dagli esperti incaricati dalla Provincia non è completo”, fanno sapere dal Comitato. “Un progetto che non ha alla base le prove di carico non può stabilire la portata del ponte, in base a quali dati sono stati studiati gli interventi a farsi?”

Una questione che sembra ingarbugliarsi sempre di più perché oltre alla poco organizzata e improvvisa chiusura di un anno fa adesso stanno per essere appaltati lavori che permetterebbero il passaggio a veicoli di peso non superiore ai 3,5t, come evidenzia il progetto. “Una riapertura al solo traffico leggero per un’arteria vitale per il Matese. Non dimentichiamo che anche in caso di calamità naturali quel ponte dovrebbe essere percorribile anche e soprattutto da veicoli pesanti e/o eccezionali”. Questa la preoccupazione del Comitato Pro Ponte che, ancora una volta, si sente deluso per il non dialogo e la non collaborazione con l’Ente Provincia.



 

Adele Consola

Giornalista freelance

Ordine dei Giornalisti della Campania N. 144519

 Mail adeleconsola2@gmail.com

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *