Pontelatone (Caserta): Ultimi tasselli per il programma della II edizione del Casavecchia Wine Festival

L’iniziativa, proposta dalla Condotta Slow Food Volturno e dall’amministrazione comunale di Pontelatone, si terrà il 23 e 24 luglio

3

“iI turismo del futuro? Parte dai cittadini residenti,

dalla loro qualità della vita; dalla capacità di essere felici,

dalla loro cura verso la terra  che abitano.

i turisti arriveranno di conseguenza.”

Carlo Petrini, fondatore di Slow Food

 

 

 

 Ancora qualche dettaglio e il programma del Casavecchia Wine Festival non avrà più segreti. La rassegna, prevista il 23 e 24 luglio prossimo a Pontelatone, centro dell’alto casertano, aspira a diventare un appuntamento irrinunciabile per gli appassionati di enogastronomia.

 Tutto ruota, infatti, sulla nuova Doc della Campania, il Casavecchia di Pontelatone, un rosso monovarietale molto apprezzato che la Condotta Slow Food Volturno e l’amministrazione comunale, vogliono incrementare la conoscenza di questo vitigno che, negli anni, ha inanellato confortanti affermazioni in numerosi eventi enologici nazionali e d’oltre confine.

  “La viticoltura nell’area caiatino-trebulana – argomenta Vincenzo Coppola, fiduciario Slow Food Volturno – ha rappresentato in questi anni una grande opportunità per il rilancio dell’agricoltura e per la salvaguardia e la cura del territorio agricolo.  Tuttavia, abbandonato lo storico mosaico produttivo per far posto a un modello agricolo sempre più specializzato, potrebbe determinarsi il rischio di una trasformazione del paesaggio, soprattutto collinare, e di una riduzione della diversità biologica del territorio, già profondamente segnato dalla dominante presenza di colture foraggere”.

Per meglio arginare tali fenomeni il Casavecchia Wine Festival proporrà per sabato 23 luglio, ore 18,30 nell’ex cappella S. Maria del Suffragio a Pontelatone, il convegno dal tema “Le Strade del Vino e i sistemi locali del cibo buono, pulito e giusto: le sinergie possibili per le aree interne della Campania”.

All’incontro, moderato da Antonella D’Avanzo e dopo i saluti di Adriana Esperti, sindaco di Pontelatone, interverranno:

  • Antonio Carusone, assessore all’urbanistica del Comune di Pontelatone;
  • Vincenzo Coppola, fiduciario Slow Food Volturno;
  • Raffaele Ferrajoli, sindaco di Furore (Sa) e presidente Città del Vino della Campania;
  • Mauro Avino, componente commissione nazionale Slow Food filiere e mercati;
  • Francesco Marconi, responsabile regionale Slow Food del progetto Arca del Gusto;
  • Bruno Sodano, consigliere nazionale Slow Food;
  • Giuseppe Orefice, presidente Slow Food Campania.

 Sempre sabato 23, dalle ore 20, si terrà un Laboratorio di filatura della mozzarella, condotto da Armando Palumbo, Docente Master of Food Formaggi, in collaborazione con caseificio La Baronia; a seguire apertura delle degustazioni con i vini proposti dalle aziende: Terre del principe; Vestini Campagnano; Viticoltori del Casavecchia; Vini Alois; Vigne Chigi; Agriturismo Fontanelle; Sclavia; Il verro; Poderi Bosco e Masseria Piccirillo beati colli.  

 

 

Sandro Tacinelli

ufficio stampa: Casavecchia Wine Festival

 

1

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *