Presentazione libro Il Portale e i battenti del Palazzo di Diomede Carafa in Napoli

IL PORTALE E I BATTENTI DEL PALAZZO DI DIOMEDE CARAFA IN NAPOLI

Presentato il libro edito da Edizioni san Gennaro

NAPOLI – Mercoledì 18 Settembre alle ore 16.30 presso le Salette Pompeiane del Palazzo Reale di Napoli, è stato presentato il volume Il Portale e I battenti del Palazzo di Diomede Carafa in Napoli, che tratta della storia e del restauro curati dalla funzionaria storica dell’arte Ida Maietta per la Soprintendenza Abap per il Comune di Napoli.

Hanno Introdotto: Luigi La Rocca, Soprintendente Archeologia, belle Arti e paesaggio per il comune di Napoli; Luciano Garella, che ha promosso il restauro come precedente Soprintendente Archeologia, belle Arti e paesaggio per il comune di Napoli; Marina Colonna, Presidente dell’ADSI della Campania. Hanno presentato l’iniziativa culturale: Alberto Sifola già vicepresidente dell’ADSI della Campania e Edgar Colonnese, direttore delle Edizioni San Gennaro. I contenuti del volume sono stati illustrati da Ida Maietta e Raffaella Bosso.

Il libro IL PORTALE E I BATTENTI DEL PALAZZO DI DIOMEDE CARAFA IN NAPOLI, primo volume d’arte delle Edizioni san Gennaro, che inaugura anche la collana I Ponti/Arte.

Il palazzo di Diomede Carafa, personaggio di spicco della Napoli di Ferrante I d’Aragona, fu edificato entro il 1466. Caratterizzato da un elegante rivestimento a bugne perfettamente leggibile, nonostante i guasti prodotti dal tempo, l’edificio costituisce una straordinaria testimonianza di residenza nobiliare napoletana. L’imponente portale marmoreo, oggi restaurato, emerge all’improvviso dalle stradine dei decumani, in pieno centro storico: la sua struttura, sormontata da un articolato apparato decorativo a rilievo recante le insegne dei Carafa della Stadera, costituisce un’autentica novità rispetto ai canoni tradizionali, che risente sicuramente dell’influsso di Leon Battista Alberti. Il volume, realizzato con il contributo di studiosi, restauratori, architetti di fama nonché personaggi di spicco della cultura napoletana, approfondisce le ricerche in ambito storico e artistico, offrendo anche una dettagliata descrizione dell’intervento che negli scorsi anni ha permesso di riportare il portale al suo primitivo splendore e restituirlo alla cittadinanza. Corredato di un ampio repertorio fotografico e bibliografico, Il portale e i battenti del palazzo di Diomede Carafa in Napoli. Restauro e conoscenza, colma una lacuna nel settore e offre un esempio di compiuta sinergia tra istituzioni, intelligenze e operatori culturali della città.

Le edizioni San Gennaro– L’idea scaturisce dal bisogno di proseguire e delineare con maggiore puntualità i confini di un progetto che da anni vede la Fondazione di Comunità san Gennaro impegnata sul territorio del rione Sanità , nel tentativo di valorizzarne le peculiarità, favorire la diffusione del bello e della cultura. Le diverse attività messe in piedi nel corso degli ultimi anni, si fondano sulla valorizzazione del capitale umano. Così si è giunti alla decisione di costituire la casa editrice, perché si ritiene che il libro e la lettura siano strumenti necessari per comunicare la bellezza, per trasmettere memoria e identità e per non disperdere quell’enorme patrimonio materiale e immateriale di cui è permeato il distretto culturale del rione Sanità. La casa editrice si sviluppa come naturale evoluzione di una realtà complessa con lo scopo di dar voce con chiarezza al bisogno di diffondere e condividere lo strumento di cultura per eccellenza: il libro. Le Edizioni San Gennaro rappresentano uno strumento duttile al servizio del territorio e della comunità, innestandosi in un percorso più ampio che unisce i diversi aspetti dell’attuale editoria, affiancando a quella tradizionale cartacea un approccio volutamente transmediale: sviluppo di app ed e-book.

Ufficio Stampa

Walter Medolla 3491979685

Rosa Romano 3666328208 0815809328 sabap-na.comunicazione@beniculturali.it

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *