Riapre il Ponte, Magliocca: un successo istituzionale che è stato possibile grazie al lavoro dell’esecutivo Ambrosca. Il sindaco: un’arteria fondamentale per i nostri commercianti

COMUNICATO STAMPA COMUNE CANCELLO ED ARNONE

Le auto tornano a circolare sul Ponte Agnena: come previsto questa mattina, martedì 20 aprile, la strada è stata riaperta ai mezzi leggeri con un senso unico alternato. Si tratta di una buona notizia per tutte le attività commerciali di Cancello ed Arnone che hanno scontato non pochi disagi a seguito della chiusura del Ponte che, va ricordato, dovrà essere abbattuto e ricostruito dalla Provincia, proprietaria dell’infrastruttura. La riapertura è stato un grande risultato targato Raffaele Ambrosca e la sua giunta. A dichiararlo in maniera ufficiale è stato il presidente della Provincia Giorgio Magliocca che ha tributato il giusto merito all’esecutivo cancellese per la ripresa della circolazione. «Il grande lavoro istituzionale del Comune di Cancello ed Arnone, la sinergia che è riuscito a stabilire con la Provincia, la nostra amicizia istituzionale hanno permesso la riapertura del ponte – ha spiegato Magliocca – fondamentale per il risultato di oggi l’impegno diretto dell’ente che si è fatto carico del monitoraggio dei mezzi». Soddisfazione è stata espressa del sindaco Ambrosca per un risultato atteso da tempo dalla sua comunità. «Ringrazio il presidente Magliocca per la disponibilità e l’attenzione istituzionale che ha dimostrato rispetto alla problematica del ponte – ha spiegato il sindaco – da amministratore accorto qual è ha subito compreso la strategicità dell’infrastruttura per la nostra comunità e per i nostri commercianti e ha subito fatto sponda con noi per superare le difficoltà tecniche che ci sono per permettere la riapertura della strada. Come comune abbiamo fatto la nostra parte facendoci carico delle operazioni di monitoraggio del transito dei mezzi proprio per velocizzare le procedure». Il Comune si è assunto l’onere dei controlli pur non essendo proprietario dell’infrastruttura e quindi, non tenuto a caricarsi di costi. «Abbiamo assistito ad un esempio di buona amministrazione – ha chiosato Ambrosca – di cui beneficerà la nostra comunità in attesa dei lavori di un nuovo Ponte capace di sopportare a pieno il transito di tutti i mezzi. Come amministrazione, inutile sottolinearlo, vigileremo affinché quanto prima la nostra comunità possa godere di questo servizio».

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *