Sabato 25 marzo a Grazzanise il Dr. Marfella e il Cav. Cimmino per parlare di ambiente e territorio.

Il Dr. Antonio Marfella e il Cav. Giovanni CIMMINO, esperti in tematiche ambientali e sicurezza del territorio, saranno gli ospiti d’onore della manifestazione organizzata da ARTEMISIA ASP in occasione della mobilitazione internazionale ,  promossa dal WWF “ EARTH HOUR”, che unisce cittadini, istituzioni e imprese in una comune volontà di dare al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico. Il Dr. Antonio Marfella, tossicologo ambientalista di origini napoletane, membro di ISDE – Medici per l’Ambiente per la Regione Campania, Dirigente Medico Oncologo presso l’Istituto Nazionale Tumori IRCCS “Pascale” di Napoli è autore, ad oggi, di oltre 100 tra pubblicazioni e comunicazioni scientifiche recensite. Il Dr. Marfella, insieme a Don Maurizio Patriciello, da anni si batte perché le atrocità ambientali commesse nella “Terra dei Fuochi” siano denunciate e si ponga rimedio ad uno scempio che continua a perpetrarsi.
All’incontro di sabato 25, riportando la sua esperienza e i suoi studi, il Dr Marfella , parlerà di quanto l’esposizione all’inquinamento ambientale influisca sulla salute della popolazione.
Su inquinamento ambientale e sicurezza del territorio interverrà anche il Cav. Giovanni Cimmino, Presidente Nazionale dell’AISA- Associazione Italiana per la Sicurezza Ambientale.
L’AISA ha come obiettivo quello di essere un valido sostegno agli organi istituzionali nella tutela e nella salvaguardia del territorio, della flora e della fauna. Questa Associazione ambientalista opera attraverso vari settori:Vigilanza Ambientale, Protezione Civile, Nucleo Subacqueo, Reparto Radioamatori, Nucleo Sanitario, Scorte Tecniche, Nucleo Cinofilo,Centro Addestramento Nautico.
La manifestazione di sabato 25 marzo, organizzata da ARTEMISIA APS, è riportata anche sulla pagina web del WWF “EARTH HOUR” .
L’appuntamento è alle ore 18,00 in via Nazario Sauro a Grazzanise (CE).
L’ingresso è libero.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *