Sacro Cuore scatenato sul mercato: arrivano il centrocampista Coppola, il portiere Conte e 5 rinnovi

Armando Schiavone

CANCELLO ED ARNONE – Ancora innesti in casa Giallo Rossa, si tratta di un centrocampista e di un portiere. Francesco Coppola, centrocampista laterale classe “84, cresciuto nella formazione beretti dell’Albanova Calcio, quando la società viveva il massimo splendore militando in C2. Poi ha girato molte compagini spesso vincenti, alcuni esempi: Villa Literno, dove ha vinto il campionato di 1^ Categoria; Casapesenna, vincendo il campionato di Promozione; Don Peppe Diana, vincendo il campionato di 2^ categoria. Nell’ultima stagione ha militato nel Villa di Briano. Francesco come prima anticipato è una mezz’ala dal sinistro magico, gli piace giocare tra le linee ed è capace di mettere facilmente il compagno libero davanti al portiere con passaggi chirurgici, ma non disdice il tiro dalla distanza. Per quanto riguarda l’altro innesto, parliamo di Armando Conte, classe “83, portiere di lungo corso, ha giocato in quasi tutta la provincia di Caserta e Napoli, con noi si tratta di un ritorno, difatti, in passato, ha già calcato l’erba del Pasquale Galasso con l’ACCA CANCELLO.5

Le parole del D.S. De Stasio:“Quest’anno puntiamo “sempre con i dovuti scongiuri” a fare un campionato importante, tant’è vero che stiamo cercando di colmare qualche piccolo handicap con innesti mirati, atti a migliorare una squadra a mio parere già bella, ma molto giovane. Lavoriamo assiduamente per dare al Mister D’Aniello una squadra completa prima dell’inizio della preparazione. Infatti, siamo partiti con largo anticipo, a tal proposito voglio far presente il grande lavoro che stanno facendo i dirigenti a livello organizzativo, mediatico e logistico. Siamo una macchina ben oleata, dove ognuno ha i suoi compiti e li svolge in maniera ottimale, quasi maniacale, per ridare lustro ad una squadra che ha fatto sempre la differenza e dare alla nostra straordinaria tifoseria le gioie che merita. Gli ultimi due arrivi, in ordine cronologico ripagano dell’impegno profuso, Coppola, ha un curriculum di tutto rispetto e chiunque ha masticato un po’di calcio lo conosce, stesso discorso per Conte, praticamente ha giocato dappertutto. Questo non sta a significare che i nuovi arrivi hanno più importanza di chi lo scorso anno ha già lavorato e sudato per i nostri colori, allestiremo una squadra dove ogni atleta ha le stesse chance di giocarsi il posto da titolare, anche perché quest’anno con il cambio della regola dei cambi, che passano da tre a cinque, ci sarà più spazio per tutti. Inoltre quelli che subentreranno dovranno avere le stesse caratteristiche di quelli che usciranno dal campo. Voglio annunciare a tal proposito i rinnovi di: Giuseppe Della Valle, difensore forte, può coprire diversi ruoli nel reparto arretrato e ambito da tanti club di categorie superiori; Davide D’Amico, centrocampista giovane che gioca come un veterano che ha subito impressionato il Mister; Giovanni Migliozzi, motorino instancabile dell’out di destra, capace sia di difendere che offendere; Carlo Mancusi, difensore centrale che sa farsi rispettare da tutti gli attaccanti che affronta ed ancora Francesco Luongo il nostro portiere di sempre che per il suo attaccamento alla maglia è diventato il simbolo della squadra e uomo di riferimento dello spogliatoio. A breve comunicheremo anche gli altri che hanno rinnovato e deciso di affrontare un altro anno con noi. Questo non esclude altri innesti, tant’è vero che la società sta lavorando in sordina con altri profili, credo che entro la fine del mese ci saranno altre novità”.

Diamo il benvenuto ai nuovi arrivati e come dicono sempre Raimondo Dello Margio e Giovanni Di Sano: forza Sacro Cuore sempre e comunque.

 

 

 

Nella foto in evidenza: Il presidente del Sacro Cuore Biagio Cacciapuoti (a sinistra) con il centrocampista Francesco Coppola (a destra)

Nella foto a sinistra: Il presidente del Sacro Cuore Biagio Cacciapuoti (a sinistra) con il portiere Armando Conte (a destra)

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *