Santa Maria La Fossa: Conferenza Stampa di Fine anno (2014) per il sindaco Papa ed i suoi Assessori.

Santa Maria La Fossa (Matilde Maisto) – Nella mattinata di sabato 10 Gennaio 2015 la civica Amministrazione fossatara, guidata dal sindaco Antonio Papa, ha indetto l’annuale conferenza stampa, “ di sintesi” dell’attività svolta nell’ambito della gestione municipale e “di annuncio” dei principali vettori su cui si muoverà nel breve e medio periodo.
Puntualmente organizzata dall’addetto stampa comunale Antonio Gaudiano, l’incontro coi cronisti del comprensorio ha visto impegnati, accanto al primo cittadino, il vice sindaco, assessore Salvatore Luiso (lavori pubblici) e l’assessore Salvatore Russo (bilancio/ambiente); assente per motivi di lavoro l’assessore Nino Minolfi (pubblica istruzione).
Ciascuno, a partire dal Sindaco Papa, che ha ampiamente introdotto il dialogo con i giornalisti, ha illustrato per i rami di competenza quanto di buono è stato fatto per la comunità fossatara, ciò che si sta facendo e quanto si farà prossimamente.
Il primo cittadino ha iniziato il suo discorso segnalando il grande margine di preferenze accordate alla sua squadra nel corso della tornata elettorale di Primavera che li ha visti al vertice del comune per il secondo mandato consecutivo. Con grande soddisfazione ha precisato, tra l’altro, che la squadra è stata largamente sostenuta dai giovani di Santa Maria La Fossa.
Il sindaco ha poi ribadito che i punti essenziali su cui si basa l’operato amministrativo sono: la trasparenza negli atti amministrativi, l’ambiente, la cultura, lo sport, il benessere dei cittadini e l’amore che spinge il cuore e la mente ad occuparsi di un territorio che ha bisogno di una guida solida, sicura, intelligente e molto altruista.
In mancanza dell’assessore Minolfi il sindaco ha brevemente accennato a quanto è stato realizzato con la guida di detto assessore, come: la manutenzione ordinaria delle scuole (tinteggiatura, intonaci, rubinetteria, disinfettazione, sfascio dell’erba); servizio mensa senza costi aggiuntivi; finanziamento “scuole belle, scuole sicure” per entrambi i plessi; educhiamo i giovani alla legalità in collaborazione con il comune di Grazzanise, conclusasi con il rilascio del diploma ai ragazzi partecipanti, simulando corsi di guida in collaborazione con la scuola traffico di Roma; campo estivo per circa ottanta ragazzi; completamento campo sportivo più extra per atti vandalici subiti sulla stessa struttura; palestra in uso ad associazioni sportive fra cui volley Grazzanise e Karate Cantiello; vittoria del campionato di seconda categoria con successiva promozione al campionato di prima categoria attualmente in vetta alla classifica e con disputa della coppa Campania attualmente ai quarti di finale; costituzione di squadra di calcetto a 5 che ha terminato il campionato al primo posto della categoria.
Dopo il sindaco Papa è intervenuto il Vice sindaco, assessore Salvatore Luiso che ha presentato un lungo elenco di lavori e progettazioni riguardanti l’anno 2014, tra cui: un progetto di recupero ad uso sociale e produttivo dell’area confiscata a Schiavone Francesco, Sandokan, sito in Santa Maria La Fossa, località Ferrandelle, ovvero un progetto di realizzazione centro di documentazione ed educazione ambientale e isola ecologica – località Ferrandelle, strada provinciale via Vaticale per un importo complessivo di € 1.479.000,00; lavori di realizzazione palestra della scuola primaria e dell’infanzia “Giovanni Falcone”; realizzazione di un campetto polivalente a servizio dell’edificio di scuola media “Mons. E. Mirra”; lavori di adeguamento alle norme del centro sportivo comunale; interventi per la valorizzazione energetica della scuola media”Mons. E. Mirra”. Molti altri lavori e progettazioni sono stati elencati dall’assessore Luiso, che omettiamo in questa sede per mancanza di spazio, anche se ogni punto meriterebbe un comunicato a parte.
Intanto l’assessore Salvatore Russo, capogruppo di maggioranza con delega “Bilancio, Legalità, Beni confiscati e Rapporti con Agrorinasce” ha precisato lo stato attuale dei beni confiscati alla camorra nella disponibilità di Agrorinasce. Egli ha segnalato che i beni interessati da azioni di recupero ad uso sociale e pubblico sono in totale 121, di cui 39 con progetti di recupero finanziati dai seguenti Enti: 7 dal Ministero dell’Interno; 14 dalla Regione Campania; 2 dal Ministero dell’Ambiente; 3 da Agrorinasce, Comuni soci, cooperative sociali; 1 dalla Fondazione Vodafone, 12 dalla Fondazione con il Sud. La localizzazione dei 121 beni confiscati alla camorra nella disponibilità di Agrorinasce è la seguente: 18 a Casal di Principe, 4 a Casapesenna, 2 a S.Cipriano d’Aversa, 95 a Santa Maria La Fossa, (di cui 12 finanziati, 31 attivi, 2 lavori in corso, 2 finanziamenti approvati e 61 in corso di assegnazione definitiva). A questi numeri è seguito un elenco di tutti i beni con la relativa situazione attuale.
Infine l’assessore Russo ha relazionato in merito ai dati economici dicendo che per l’anno 2014 sono state mantenute ai minimi l’IMU (4 per mille) e la TASI (1 per mille), nonostante tutti i comuni limitrofi (Grazzanise, Capua, Casal di Principe, Santa Maria Capua Vetere, Caserta) abbiano applicato le aliquote massime (TASI 2,5 per mille e IMI dal 7 al 9,6 per mille). Per poter mantenere le attuali aliquote è stato fatto un grosso sacrificio, nonostante lo spending review per l’anno 2014, il taglio dei trasferimenti dallo stato dai € 555.921,10 del 2011 agli attuali € 431.279,55 del 2014 e il mancato gettito delle entrate fiscali da parte dell’Ente, dovuto in parte alle varie problematiche sociali che si stanno vivendo in questo periodo e che incidono sulla vita quotidiana di tutti i contribuenti. Per la TARI 2014 sono, invece, lievitate le aliquote per cause non imputabili all’Amministrazione di Santa Maria La Fossa, ma all’aumento dei costi del servizio di smaltimento, arrivati a circa € 400.000,00, causato soprattutto dall’incremento del costo di conferimento dell’indifferenziato presso la GISEC – società provinciale.
Comunque, nonostante alterne vicende, per il 2014 è stato rispettato il patto di stabilità e si è chiuso con un avanzo di amministrazione di circa € 15.000.00.
La conferenza Stampa è durata oltre 2 ore, ed infine la stampa è stata congedata con l’augurio di un eccellente 2015 e con l’appuntamento al prossimo anno.

A cura di Matilde Maisto

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *