Squilibri terza giornata, venerdì 26 ottobre, ore 9,30, Biblioteca Nazionale

Giovedì 25 ottobre, a partire dalle 15,30

Squilibri Incontri di lettura

XII Edizione sul tema FRONTIERE

dedicata ad Alessandro Leogrande

Biblioteca Nazionale di Napoli

 

I protagonisti di oggi: la Biblioteca dei Destini Incrociati, Antonella Mancusi, Cristina Di Colandrea, Valter Mastropaolo e Alessandra Calvo

Giovedì 25 ottobre, alle 15,30, alla Biblioteca Nazionale di Napoli, sezione venezuelana, ci sarà il secondo appuntamento della rassegna Squilibri Incontri di lettura sul tema Leggere oltre le Frontiere, con i gruppi di lettura e laboratori a cura della Biblioteca dei Destini Incrociati.

Nata cinque anni fa come gruppo di lettura dedicato ai sofferenti psichici ma aperto a tutti, si è trasformata negli anni in un vero e proprio laboratorio di scrittura creativa, pittura collettiva (secondo il metodo di Caroline Peyron) e danza di gruppo finalizzato alla trasformazione della sofferenza psichica.

Nel pomeriggio, alle 17, nella sala dell’Emeroteca, si discuterà di “Frontiere dell’Anima” in collaborazione con l’Istituto Nea Zetesis, Valter Mastropaolo presenterà Antonella Mancusi e Cristina Di Colandrea che dialogheranno sul libro Presenza, il confine tra reale e irreale. Letture a cura di Alessandra Calvo.

 

“Cercheremo di capire quali siano oggi le frontiere del mondo  quelle strisce di territorio a ridosso del confine, ufficialmente delimitate e riconosciute – dichiara Alessandra Calvo, presidente di Soup – quale sia la loro funzione oggi, come siano vissute dai popoli, come siano strumentalizzate, usate come barriere invalicabili. Ma cercheremo soprattutto di ascoltare le parole dei libri, le poesie, i pensieri che hanno attraversato la storia della letteratura, di capire quali siano i nostri confini interni quelli che ci portano in relazione con l’altro, per quale motivo l’altro, così spesso, sia considerato uno straniero, un barbaro. Cercheremo inoltre di iniziare un viaggio che possa portarci ai confini fra reale e irreale.

Note sui protagonisti di oggi

La Biblioteca dei Destini Incrociati. Il laboratorio coinvolge persone di cultura di diversa provenienza, dai sofferenti psichici agli utenti di biblioteca, dai poeti ed artisti ai bibliotecari, dagli psichiatri agli operatori delle cooperative sociali, a chiunque sia interessato. Ne fanno parte Francesco Blasi (psichiatra), Luigi D’Amato (bibliotecario) Marco De Gemmis (poeta), Antonio Mancini (psichiatra), Lucia Marinelli (bibliotecaria), Enza Silvestrini (poetessa), Le cooperative La Fiera dell’Est e Officina 25.

Antonella Mancusi

Nata ad Avellino, dove lavora come operatrice culturale e giornalista. Laureata in Filosofia e Antropologia, collabora con l’Università di Salerno e insegna Storia e Filosofia nei licei. Ha scritto per le pagine culturali del quotidiano “Il Mattino” e attualmente collabora con il settimanale “alias” e con alcune riviste specialistiche di antropologia. È stata promotrice di eventi culturali presso l’Istituto Italiano di Cultura di Atene, dove ha realizzato un progetto di ricerca sulla crisi contemporanea.

Cristina Di Colandrea

Nata a Bacoli (Napoli), si laurea prima in Filosofia a Napoli presso l’Università degli Studi Federico II e successivamente all’Università degli Studi di Roma “ La Sapienza” in Psicologia. Frequenta il Corso Quadriennale di Formazione in Psicoterapia Gestaltica, presso il Gestalt Istituite Rome, tenuto dal prof. Barrie Simmons. Negli anni di formazione frequenta l’Ospedale Psichiatrico “Leonardo Bianchi” in qualità di psicologa volontaria. Diventa docente formatore della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia della Gestalt, riconosciuta dal MIUR presso l’Istituto Nea Zetesis di Napoli e collabora con il prof. M. Mastropaolo alla cattedra di “Psicologia generale” del corso di Laurea in Psicologia – Facoltà di Lettere e Filosofia Federico II di Napoli. Partecipa a numerosissimi convegni in Italia e all’estero come rappresentante della Scuola di Psicologia della Gestalt.

Valter Mastropaolo, Psicoterapeuta umanistico esistenziale, specializzato in Gestalt ed Analisi Transazionale. Docente presso la scuola di specializzazione in psicoterapia della Gestalt, Nea Zetesis.

 

Squilibri Incontri di lettura, a Napoli, fino al 27 ottobre 2018, è promossa da A Voce Alta, Soup, La Pagina che non c’era, Officine Gomitoli, in stretta collaborazione con la Biblioteca Nazionale, Laterzagorànapoli, gli istituti scolastici, gli istituti di cultura e le librerie, con il patrocinio del Comune di Napoli, della Regione Campania, sotto gli auspici del Centro per il Libro e la Lettura (Mibac) e il sostegno di alcuni sponsor privati.

 

STAMPA E COMUNICAZIONE

Diletta Capissi 335.8185695 diletta.capissi2@gmail.com

 

 

Ingresso gratuito per gli incontri:

Biblioteca Nazionale, P.zza Plebiscito, 1

Infoline: bn-na.urp@beniculturali.it

 

081.7819231-  Infoline: +39 339 1144572

incontridiletturaavocealta @gmail.com

Facebook: Squilibri incontri di lettura

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *