La statua che imbarazza il Giappone