“Trame al tram” – Primo appuntamento con Maurizio De Giovanni.

Martedì 31 ottobre ore 18 Teatro TRAM. Letture di Tina Femiano.

 TRAME AL TRAM 
GLI SCRITTORI SUL PALCO
 
 
TEATRO TRAM 
portalba 30
 
martedì 31 ottobre ore 18
 
 
MAURIZIO DE GIOVANNI 
 
presenta
 
“RONDINI D’INVERNO”
 
SIPARIO PER IL COMMISSARIO RICCIARDI
 
GIULIO EINAUDI EDITORE
 
 
Modera Antonio Mocciola
 
 
Letture a cura di Tina Femiano
 
 
La rassegna ideata da Antonio Mocciola prende il via con Maurizio De Giovanni, che presenta il suo ultimo libro “Rondini d’Inverno. Sipario per il commissario Ricciardi”. Sul palco del teatro Tram le parole del noto scrittore partenopeo vivranno con la voce di Tina Femiano. 
 
Ingresso libero
 
 
 
RONDINI D’INVERNO
 
Il Natale è appena trascorso e la città si prepara al Capodanno quando, sul palcoscenico di un teatro di varietà, il grande attore Michelangelo Gelmi esplode un colpo di pistola contro la giovane moglie, Fedora Marra. Non ci sarebbe nulla di strano, la cosa si ripete tutte le sere, ogni volta che i due recitano nella canzone sceneggiata: solo che dentro il caricatore, quel 28 dicembre, tra i proiettili a salve ce n’è uno vero. Gelmi giura la propria innocenza, ma in pochi gli credono. La carriera dell’uomo, già in là con gli anni, è in declino e dipende ormai dal sodalizio con Fedora, stella al culmine del suo splendore. Lei, però, cosí dice chi la conosceva, si era innamorata di un altro e forse stava per lasciarlo. Da come si sono svolti i fatti, il caso sembrerebbe già risolto, eppure Ricciardi è perplesso. Mentre il fedele Maione aiuta il dottor Modo in una questione privata, il commissario, la cui vita sentimentale pare arrivata a una svolta decisiva, riuscirà con pazienza a riannodare i fili della vicenda. Un mistero che la nebbia improvvisa calata sulla città rende ancora piú oscuro, e che riserverà un ultimo, drammatico colpo di coda.
4



HERMES COMUNICAZIONE

Gianmarco Cesario (3804932026)

Antonio Mocciola (3920368048)

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *