Un Patto per la lettura e la cultura in Campania

Al presidente Regione Campania – On. Vincenzo De Luca

Al Presidente Consiglio Regione Campania – Dott. Gennaro Oliviero

Oggetto: Un Patto per la lettura e la cultura in Campania

Nel mese di maggio 2021 si è tenuta on line l’incontro delle associazioni che hanno aderito alla proposta avanzata alla Regione Campania per definire un Patto per la lettura e la cultura a livello regionale. La richiesta parte dal basso con l’adesione di tante associazioni ed enti a livello regionale. Già alcune città (come Caserta, Aversa e S. Maria Cv) hanno deliberato il Patto, anche con alcune buone pratiche come quella promossa a Caserta con il progetto Biblioteca Bene Comune, finanziato dalla Fondazione con il Sud e dal CEPELL                                                       Dalla narrazione e descrizione dei vari progetti sono emerse importanti esperienze e buone pratiche a livello territoriale e campano, come quelle di forcella e di Ponticelli a Napoli. Particolarmente interessante è stato ascoltare l’esperienza di BACA (Biblioteche a cielo aperto) che da anni viene portata avanti a Roma   con le biblioteche come comunità ma anche luoghi di partecipazione e di diffusione della cultura come fattore di coesione sociale.                                     In data 30-03-2021 abbiamo consegnato formalmente un documento con  la richiesta di un disegno di legge da approvare in Consiglio in merito al Patto per la Lettura e Cultura, dotandolo di adeguate risorse economiche per poter diffondere e sostenere tale buona pratica in tutto il territorio campano, ma soprattutto per poter sostenere la creazione di progetti che possono nascere nelle varie comunità. L’iniziativa vede il coinvolgimento e la partecipazione attiva di circa 100 associazioni ed enti culturali delle varie province e territori (di cui 11 della Provincia di Napoli + 45 aderenti alla rete Reading Forcella, 2 di Avellino, 4 di Salerno e 36 di Caserta). In questo modo sono state avviate nei territori delle buone pratiche di cooperazione e di collaborazione tra istituzioni ed associazioni del terzo settore: una via innovativa che testimonia come con la cultura  si può ripartire anche in tempi difficili di emergenza sanitaria, per creare nuove condizioni di coesione sociale e di apprendimento permanente, di conoscenza e di innovazione per lo sviluppo locale.Per sostenere questa innovativa proposta la rete di associazioni ribadisce la richiesta di un incontro ai Presidenti del Consiglio e della Giunta Regione Campania, nonché ai capigruppo.

Firmato

Umberto Riccio                                  Caserta Turismo

Pasquale Iorio                        Le Piazze del Sapere           

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *