“Una Croce d’olio”, il Co.NaPro.A. e la Fondazione Luigi Terriaca a lavoro per l’evento del 1° maggio

PIEDIMONTE MATESE – L’appuntamento con la toccante rappresentazione teatrale di e con Marcello Colopi, dal titolo “Una Croce d’olio”, è per venerdì 1 maggio a partire dalle ore 20:00 presso il Parco Archeologico di Monte Cila, in Via Madonna delle Grazie a Piedimonte Matese. L’evento, patrocinato dal Comune di Piedimonte Matese, che si inserisce in un più corposo programma d’iniziative, è promosso dalla Fondazione Luigi Terriaca ONLUS e dal Consorzio Nazionale Produttori Apistici con “RadiCe – L’Approfondimento di Terra di Lavoro” media partner. Uno spettacolo di beneficenza che ha come scopo la raccolta fondi per attività di tutela dell’ambiente. A promuoverlo, infatti, due organismi che fondano le loro attività quotidianamente a contatto con le api e con la natura.

Il Co.Na.Pro.A. (Consorzio Nazionale Produttori Apistici) è formato da un gruppo di apicoltori fermamente convinti che l’amore per l’ambiente, la passione, la serietà e la professionalità possano portare a risultati vincenti in qualsiasi settore. Hanno puntato subito al massimo quando è nata l’idea di costituire il Co.Na.Pro.A.: diventare leader nel settore apistico puntando alla valorizzazione di prodotti d’eccellenza legati all’apicoltura. Obbiettivi che si sono prefissati puntando alla cooperazione tra persone che a loro avviso porta molto al di là della semplice somma algebrica dei singoli. La produzione di “api italiane e di miele italiano”, questo il loro obiettivo. Efficienza di impresa e solidarietà sociale, il fattore umano al centro dell’impresa, etica e sostenibilità ambientale, la squadra che prevale sul singolo, miglioramento continuo day by day, sono le loro coordinate di riferimento. Loro intento primario è “allevare, accompagnando, tutt’al più supportando al bisogno, il ciclo biologico naturale dell’individuo-ape e del superorganismo-alveare, senza mai interferire sugli equilibri con l’ambiente di riferimento”. Il loro immenso e sacro rispetto della natura li porta a mettere al centro delle loro attività la massima del buon Gandhi: “la terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti ma non all’avidità di alcuni”. Sempre attenti a quel codice etico che non deve mai mancare e a quella ferma convinzione che ricerca e sviluppo siano due facce di una stessa medaglia, indispensabile per l’apicoltura e dunque per le loro attività.

La Fondazione Luigi Terriaca, invece, costituisce, insieme al Co.Na.Pro.A. la parte di un tutto che è il Gruppo paritetico VolApe. A capo della fondazione Giovanni francesco Visco, sindaco del Comune di Colli al Volturno (Is). La Fondazione, creata dagli eredi del dr.prof.agron.Luigi Terriaca, è un ente di promozione e di ricerca applicata di apicoltura, con sede legale a Venafro, che ha lo scopo di promuovere e realizzare iniziative finalizzate allo sviluppo di un’economia sostenibile dal punto di vista ambientale, etico e sociale. La Fondazione si interessa prevalentemente di api, avendo individuato in questo straordinario insetto sociale, il miglior testimonial possibile per il conseguimento dei propri scopi sociali. Laboriosità, incorruttibilità, socialità, costanza, precisione, connubio con l’ambiente, sono i valori che rappresentano il codice di riferimento per le attività della Fondazione, tutti valori che le api possiedono nel proprio DNA e che ogni giorno, con il loro quotidiano, cercano di “trasferire” al mondo “civile degli umani”, dimostrando che “senza valori, si naviga a vista, perdendo di vista orizzonti e mete”.

CoNaProA, Fondazione Luigi Terriaca e Marcello Colopi, insieme, in uno straordinario evento che cercherà di ricordare che il nostro futuro è sempre più legato alla capacità di coniugare gli interessi economici della moderna società con le esigenze di tutela dell’ambiente e del rispetto dell’etica e della responsabilità sociale dell’intera comunità.

 

Adele Consola

Giornalista freelance

Ordine dei Giornalisti della Campania N. 144519

Mail adeleconsola2@gmail.com

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *