URBANISTICA E CENTRO STORICO TRA LE PRIORITÀ DI CARLO GRILLO E DEI CANDIDATI DELLA LISTA “SIAMO PIEDIMONTE” CHE DOMANI SERA INCONTRERANNO I CITTADINI IN PIAZZA ANNUNZIATA.

“PUC, NUOVO SISTEMA DEI PARCHEGGI, ATTUAZIONE PIANO COLORE, RECUPERO DEGLI IMMOBILI ESISTENTI, EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEI BENI COMUNALI E PRIVATI ED INCENTIVI FISCALI E TRIBUTARI SARANNO GLI STRUMENTI CHE ADOTTEREMO PER FAR RIVIVERE IL CENTRO STORICO PIEDIMONTESE ED ASSICURARE ALLA CITTÀ UNO SVILUPPO ARMONICO ED EQUILIBRATO, PARTENDO DA PERIFERIE E AREE RURALI”.

   

Puntano tutto su urbanistica e centro storico per rivitalizzare la città e sviluppare anche le periferie Carlo Grillo e id candidati al Consiglio comunale nella sua lista n.3 “SiAmo Piedimonte”, per poter amministrare al meglio il capoluogo matesino nei prossimo cinque anni e rispondere così alle esigenze dei cittadini e degli operatori economici.

“Partiremo da subito con l’accelerazione delle procedure per l’adozione definitiva e la concreta attuazione del PUC (Piano Urbanistico Comunale), anche per evitare il commissariamento aldilà delle voci su di una nuova proroga, perché esso è uno strumento fondamentale per disegnare la Piedimonte del futuro, a cominciare dalle periferie, dalle aree rurali e dal centro storico che dovranno essere parte integrante ed attiva della vita sociale, culturale ed economica della nostra comunità. Per noi non esisteranno cittadini di serie A e di serie B, ma tutti i piedimontesi saranno uguali e con gli stessi diritti”.

È chiaro il messaggio che lancia Carlo Grillo nell’illustrare uno dei punti cardine del programma elettorale ed amministrativo della sua compagine:

“Intendiamo procedere con la ricognizione ed il monitoraggio del patrimonio edilizio comunale, così da favorire l’efficientamento e l’autonomia energetica di ogni singolo fabbricato comunale, da un lato, e la riqualificazione urbana, privilegiando le iniziative di recupero dell’esistente, dall’altra.

In tale ottica, si inseriscono lo sviluppo del decoro urbano, anche attraverso l’attuazione dell’esistente ‘Piano Colore’ per il centro storico; lo studio di incentivi per il recupero degli immobili commerciali ed abitativi già esistenti; il recupero del patrimonio storico monumentale da troppo tempo abbandonato a se stesso, partendo dal Palazzo ducale, che deve divenire il cuore pulsante, vivo e il motivo di orgoglio della popolazione, sia per migliorare la qualità della vita aggregativa, spenta dal l’assenza di luoghi decorosi, sia per incentivare il turismo, elemento imprescindibile per una ripresa economica della città”.

Un altro tema caldo che il candidato sindaco di “SiAmo Piedimonte” è pronto ad affrontare immediatamente è quello relativo al traffico cittadino:

“C’è bisogno di monitorare ed eventualmente rivedere il Piano Urbano del Traffico, e riorganizzare il sistema dei parcheggi a pagamento, per rispondere alle incalzanti e giustificate esigenze dei commercianti, dei residenti e della popolazione in generale.

Accanto a ciò, è importante varare un piano di manutenzione del patrimonio urbanistico comunale, quali strade, piazze, marciapiedi, fontane, villa comunale e aree verdi, ed infine provvedere ad una ricognizione delle barriere architettoniche, con tanto di studio per la loro eliminazione”, conclude Grillo.

Piedimonte Matese, 03.06.2017

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *