Workshop “Comprendere le dipendenze” 1 Dicembre 2018

 

 

 

Grazzanise (Redazione di Cancello ed Arnone News) –  Il Dirigente Scolastico, dott.ssa Roberta Di Iorio, dell’Istituto Comprensivo “Filippo Gravante” di Grazzanise, in collaborazione con lo Sportello Ascolto “IncontriaMoci”, organizzano l’evento “Comprendere le Dipendenze (L’approccio Neo Funzionale)”, Seminario Workshop in data 1 Dicembre 2018 presso l’Aula Magna del Plesso “Gravante” – Ingresso via Cesare Battisti, Grazzanise (CE).

Il Programma è precisato sulla locandina in calce alla presente. E’ da segnalare altresì che la partecipazione è a numero chiuso (massimo 40 partecipanti). E’ necessario, quindi, far pervenire la propria iscrizione entro il 26 Novembre 2018 contattando i seguenti recapiti: Giulia 3397752911 – Luci 3381298748.

Per quanto riguarda lo Sportello Ascolto “IncontriaMoci” si segnala che esso nasce nel mese di novembre 2017 grazie alla determinazione di un gruppo di volontari della Parrocchia San Giovanni Battista, appoggiati dal Sacerdote Don Giovanni Corcione. Il gruppo svolge attività di ascolto e prevenzione dalle dipendenze presso la sede dell’Istituto Suore delle Ancelle in via Eufrosina.

Nel corso del Seminario-workshop, attraverso una metodologia didattica attiva ed esperienziale, saranno approfondite e discusse alcune tematiche legate alle Nuove Dipendenze (New Addictions).

 New Addiction come fenomeno sociale. “Nessuno è libero se non è padrone di se stesso”.

Le new addictions potrebbero interessare un numero sempre maggiore di persone, basti pensare alla dipendenza da smartphone e alla dipendenza da Internet.

Le nuove dipendenze o new addictions quali gioco d’azzardo, internet, sesso, lavoro, telefono cellulare e shopping compulsivo sembrerebbero malattie della postmodernità.

Nell’ultimo decennio i concetti di abuso e di dipendenza hanno subito una dilatazione notevole: mentre all’inizio si riferivano esclusivamente al consumo di sostanze come l’alcol e l’eroina, l’attuale spettro delle dipendenze include un gruppo multiforme di disturbi in cui l’ oggetto della dipendenza non è solo una sostanza, bensì un’attività lecita e socialmente accettata, se non addirittura incoraggiata.

Valleur e Matysiak (2004) hanno evidenziato come le nuove dipendenze o new addictions quali gioco d’azzardointernet, sesso,lavoro, telefono cellulare e shopping compulsivo siano malattie della postmodernità.

Caretti e La Barbera definiscono il fenomeno delle new addictions come:

espressione di un disagio psichico profondo e di un malessere culturale vasto e pervasivo – e – seppur ogni forma sembra caratterizzarsi per degli aspetti specifici, esse nel loro insieme manifestano un desiderio di fuga e un’incapacità a tollerare il dolore mentale che porta, a volte quasi consapevolmente, a rinunciare all’uso del pensiero e della riflessività a favore di una scarica emozionale iterativa messa in atto con modalità progressivamente più compulsive”.

La finalità del workshop è offrire ai partecipanti la possibilità di approfondire e confrontarsi attivamente su esperienze relative a tali fenomeni, che sempre più frequentemente sono oggetto di richiesta di consultazione psicologica.

Destinatari del workshop sono: studenti universitari, docenti e genitori.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *