Zannini chiede controlli per le opere realizzate con i fondi europei del POR FESR.

 

Consiglio Regionale della Campania

Gruppo Centro Democratico – Scelta Civica

Il Presidente

 

Sull’accelerazione della spesa (ed in particolar modo con riferimento ai decreti non esitati da rifinanziare) il Consigliere regionale Giovanni Zannini ha depositato, in data odierna, un esposto finalizzato ad introdurre una serie di controlli per garantire una sicura corrispondenza tra finanziamenti europei e qualità delle opere realizzate e per debellare ogni forma di eventuale collusione tra imprese e pubblica amministrazione.

Di seguito, il testo integrale della lettera a firma del Presidente del Gruppo Consiliare Centro Democratico-Scelta Civica, Giovanni Zannini.

 

Consiglio Regionale della Campania

Gruppo Centro Democratico – Scelta Civica

Il Presidente

 

 

 

                     

                                                                                    Napoli, 15 aprile 2016

Prot. int. n. 29 del 15.04.2016

 

 

Al Vice Capo di Gabinetto del Presidente

Responsabile della Programmazione Unitaria

Dott.ssa Maria Grazia Falciatore

 

Ai Dirigenti ratione materiae

Del Gruppo di Lavoro ex DPGR 139/2013:

Dott. Giulio Mastracchio

Dott. MichelePalmieri

Dott. Massimo Pinto

Dott. Antonio Marchiello

Dott.ssa Roberta Esposito

Dott. Italo Giulivo

Dott. Giuseppe Russo

 

   Loro Sedi

 

 

Oggetto: POR FESR 2007-2013 – Accelerazione della spesa. Richiesta verifiche

 

In qualità di Consigliere regionale, con specifico riferimento alle pendenze relative alla cosiddetta “accelerazione della spesa” (in particolare ai decreti di pagamento, non esitati, emessi tra il 15 e il 31.12.2015), si chiede, formalmente, di segnalare ogni eventuale indebita ingerenza o pressione da parte di sindaci e/amministratori che, con cadenza pressoché settimanale (stando a delle voci raccolte oggetto di approfondimento), si presenterebbero preso gli uffici della Regione Campania per perorare pagamenti di decreti non esitati, tralasciando di segnalare che, in taluni casi, si è in presenza di cantieri in cui si consumano delle chiare violazioni di legge (ad esempio, quanto alla indebita rinegoziazione delle condizioni di appalto ovvero in merito alla veridicità di alcuni stati di avanzamento dei lavori). La cosa più sospetta è che detti amministratori  (colpevoli per aver omesso la dovuta vigilanza necessaria ad evitare i ritardi che si sono registrati nelle procedure prodromiche al rispetto dei cronoprogrammi sottoscritti e di completamento dei lavori entro il termine ultimo del 31.12.2015) sarebbero attivi solo da qualche mese e solo per perorare pagamenti non esitati per i ritardi consumatisi nelle realtà di provenienza (peraltro avendo assistito ad una dolosa violazione del cronoprogramma sottoscritto con la regione).

Si chiede, altresì, di verificare con attenzione i rapporti di parentela e affinità che intercorrono tra pubblici amministratori e imprese esecutrici delle opere in quanto “non riesco davvero a credere” che in taluni casi tali siano i rapporti che legherebbero certi amministratori (particolarmente interessati alla riemissione dei decreti di pagamento) con certe imprese.

Si chiede, inoltre, di voler disporre da parte del Genio Civile o di altre autorità preposte, ogni controllo, a sorpresa, utile a verificare la effettiva corrispondenza tra lavori eseguiti, materiali impiegati e importi cristallizzati nei vari stati di avanzamento.

Si chiede, infine, di accertare che la solidità finanziaria, dichiarata dalle imprese aggiudicatarie dell’appalto, sia sussistente in concreto (ad esempio verificando, a campione, se sono stati assolti gli obblighi salariali nei confronti dei dipendenti).

Pur non credendo minimamente a quanto riferitomi su certe condotte riprovevoli di alcuni amministratori pubblici che, con cadenza settimanale, solleciterebbero pagamenti, mi sembra doveroso, nel rispetto del mandato conferitomi dagli elettori, muovere la presente segnalazione.

 

 

 

 

 

Giovanni Zannini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ada Marcella Panetta

Addetto stampa Gruppo Consiliare Centro Democratico – Scelta Civica della Regione Campania

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *